MotoGP Italia, Iannone domina anche le Libere 2

Vinales e Marquez alle sue spalle, 7° Rossi, 13° Dovizioso dopo la rottura del motore

Andrea Iannone si conferma il pilota più veloce anche nella seconda sessione di libere del GP d'Italia.Il pilota Suzuki ha stampato un super 1'46''735, chiudendo il venerdì davanti alla Yamaha di Vinales (+ 0''387) e alla Honda di Marquez (+ 0''483). Soltanto 7° Valentino Rossi (+ 0''710) davanti a un super Franco Morbidelli. Ha chiuso invece fuori dalla top 10 Andrea Dovizioso (13° a + 1''167), dopo la rottura del motore della sua Ducati.

Una sessione particolarmente convulsa, sospesa a lungo prima per il terribile incidente di Michele Pirro e poi per il guasto alla Desmosedici di Dovizioso, fermatasi in fiamme a bordo pista dopo aver riversato olio sull'asfalto. In mezzo, anche una brutta scivolata di Marc Marquez, fortunatamente senza conseguenze. Il grosso spavento per il pilota pugliese e le tante interruzioni hanno dunque condizionato un po' tutti, con i tempi che hanno cominciato ad abbassarsi solo negli ultimissimi minuti della sessione.

Iannone si è comunque confermato in gran forma, nonostante il fresco annuncio d'addio alla Suzuki. Lui, che detiene il record della pista dalle qualifiche del 2015, ha rifilato quasi quattro decimi a un Vinales in crescita e quasi cinque al solito Marquez, che non si è fatto spaventare dalla caduta e ha ribadito lo stato di grazia suo e della sua Honda, su qualunque tracciato.

Tra i migliori dieci è tornato di forza anche Johann Zarco, che ha chiuso al 4° posto (+ 0''630 con la Yamaha Tech 3) davanti alla conferma Jack Miller (+ 0''668 con la prima delle Ducati) e a Cal Crutchlow (+ 0''698 con la sua Honda LCR). È sembrato invece un po' più in difficoltà rispetto al comapgno di team Valentino Rossi, che ha centrato la top 10 ma si è dovuto accontentare del 7° crono, più veloce di appena 52 millesimi rispetto al suo "pupillo" Franco Morbidelli. L'italo-brasiliano è stato ancora super nel portare la sua Honda Marc Vds tra i migliori 10 e può sognare un accesso diretto al Q2 per sabato.

Qualche grattacapo in più rispetto alle Libere 1 per le Desmosedici GP18:  Petrucci e Lorenzo hanno chiuso con il 9° e 10° tempo, mentre uno sfortunato Dovizioso (12° in FP2 e 13° nel combinato) dovrà puntare tutto sulla FP3 per tentare di conquistarsi la Q2. Fuori dai migliori 10 anche Dani Pedrosa (14° tempo finale per lui).

di DANIELE PEZZINI

TAGS:
MotoGP
Italia
Mugello
Libere

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X