TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

MotoGP Italia, Dovizioso: "Vincere al Mugello è un sogno"

Vinales gli rende merito: "Oggi ha fatto una gara incredibile"

Podio, AFP

Andrea Dovizioso è al settimo cielo dopo il trionfo nel Gran Premio d'Italia: "Non c'è stata nessuna strategia e sinceramente non pensavo di averne di più. Comunque vincere al Mugello è il sogno di tutti, ci sarà un motivo per cui chiunque vince poi piange...". Gli rende merito anche il secondo classificato Maverick Vinales: "Era a un livello incredibile oggi, per quanto mi riguarda era una giornata per pensare a fare punti".

Dovizioso è entusiasta: "Non c'è stata nessuna strategia - ha spiegato a fine gara - Non sentivo di averne di più degli altri. A volte però si pensa troppo e si cerca di controllare tutto, ma forse è meglio lasciarsi andare e così ho fatto. La mia moto andava veramente forte e andando avanti mi sono accorto che gli altri ne avevano meno di me. Non ho dovuto spingere al 100% nei primissimi giri, perché la moto andava benissimo, questo mi ha aiutato visto che fisicamente non ero al meglio. Vincere al Mugello è il sogno di tutti. Ci sarà un motivo per cui piangono tutti quando vincono...Barcellona? Ogni weekend è a se, vedremo. Siamo comunque tutti molto vicini, servono tante piccole cose per fare bene".

Incredulo Danilo Petrucci: "Ancora non ci credo. Nel giro d'onore ho guardato più volte il maxischermo perché non pensavo fosse reale. Maverick e Dovi sono stati più bravi a gestire le gomme, ma sono comunque contentissimo. Negli ultimi giri non sono riuscito a tenere dietro Vinales, lui è sempre molto aggressivo. Invece ce l'ho fatta con Valentino, è stato magnifico".

Molto soddisfatto anche Maverick Vinales, che ha dovuto accontentarsi del secondo posto: "Vincere era difficile, Andrea era a un livello incredibile oggi, devo dire che non me lo aspettavo. Mi ha sorpreso parecchio anche Petrucci. Volevo aspettare gli ultimi 10 giri per spingere, ma lui mi ha scombussolato un po' i piani. Comunque sono molto contento perché abbiamo fatto un gran lavoro. La moto era a un livello molto alto. Oggi comunque era una giornata per pensare alla concretezza e fare punti. A Barcellona dovremo sicuramente lavorare per vincere, ma oggi avrei rischiato troppo. La Ducati? Ora sono loro i primi avversari".

TAGS:
MotoGP
Italia
Mugello
Interviste

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X