MotoGP Italia, Crutchlow il migliore dopo le Libere 2

Dovizioso resta velocissimo, lontani Lorenzo-Rossi-Viñales-Marquez

di DANIELE PEZZINI

Cal Crutchlow sorprende tutti e si prende il miglior tempo al termine della seconda sessione di prove libere al Mugello. Il britannico della Honda LCR chiude in 1'47''365, mettendosi alle spalle la Ducati di Andrea Dovizioso, che era stato il più veloce in FP1. In terza e quarta posizione ci sono le Yamaha Tech 3 di Folger e Zarco, mentre girano con tempi alti molti big: Lorenzo, Rossi, Vinales e Marquez sono tutti fuori dalla top 10 del pomeriggio.

Il Gran Premio d'Italia, al momento, è terra di nessuno. Cal Crutchlow conquista a sorpresa il miglior tempo in FP2 e sale al comando della classifica dei tempi combinati davanti alla Ducati di Andrea Dovizioso, che stampa il secondo miglior tempo della sessione ma non migliora l'1'47''394 fatto registrare in mattinata.

Al terzo posto sale la Yamaha Tech 3 di Jonas Folger (fresco di rinnovo contrattuale con il team di Hervé Poncharal) che chiude in 1'47''543, seguito a ruota dal compagno di team Johann Zarco, anch'egli non in grado di migliorare il crono della FP1. Quinta la HRC di Pedrosa (che risale al settimo posto nella classifica combinata), mentre girano lontanissimi dai tempi migliori Lorenzo, Vinales, Rossi e Marquez.

Jorge si ritrova alle prese con parecchi dubbi sulla scelta delle gomme e sulla messa a punto della sua Desmosedici, ma rimane nella top 10 grazie al tempo della mattinata. Così come Maverick, incappato anche in una brutta  caduta alla seconda delle Arrabbiate: lo spagnolo della Yamaha scivola sul cordolo e rotola rovinosamente nella ghiaia, cavandosela con un grosso spavento e una brutta abrasione all'avambraccio. Non migliora, ma resta quinto nel combinato.

Decisamente più in difficoltà Valentino e Marc (tredicesimo e quattordecismo al termine della giornata), che però avranno tutto il tempo di rientrare tra i migliori dieci nella FP3 di sabato mattina. Lo spagnolo ha preferito lavorare sugli assetti da gara, mentre il Dottore continua a dover lottare con i dolori al torace che si porta dietro dall'infortunio patito a Cavallara. Al momento sembra tranquillamente in grado di guidare, anche se non è al massimo delle forze.

Fa meglio rispetto alla mattina Andrea Iannone (grossi problemi fisici per lui) che però rimane undicesimo. Da dimenticare il venerdì delle Aprilia, con Espargaro alle prese con problemi tecnici e Lowes nella ghiaia: sedicesimo e ventesimo tempo finale per i due piloti della casa di Noale.

TAGS:
MotoGP
Mugello
Italia
Libere

Argomenti Correlati

VOTATE

MotoGP, al Mugello vincerà la Ducati?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X