MotoGP, Iannone torna in pista a Sepang

L'abruzzese di nuovo sulla Ducati, ancora assente Pedrosa

Iannone (LaPresse)

Sepang rivedrà in pista Andrea Iannone, ma non Daniel Pedrosa. L'abruzzese sarà di nuovo in sella alla sua Ducati, lasciata dopo la caduta in prova a Misano, che l'ha costretto a rinunciare anche alle gare di Aragon, Motegi e Phillip Island. Niente da fare, invece, per lo spagnolo della Honda, che dopo il volo in Giappone, dovrebbe tornare in pista a Valencia, per l'ultimo round della stagione della MotoGP.

“Sono molto contento di tornare finalmente in pista, e spero che sia un weekend positivo per noi, anche se sono consapevole che non sarà facile per me perché la mia schiena non è ancora del tutto a posto. Ho comunque deciso di rientrare in gara qui a Sepang, anche perché faccio molta fatica stare a casa a guardare i GP in TV e avevo tantissima voglia di tornare: per la Ducati, per me stesso e per tutti i miei fans che mi supportano sempre. Spero di riuscire ad essere subito veloce e competitivo, anche se dovrò sicuramente capire la mia condizione, le mie possibilità e la mia velocità. Incrociamo le dita e torniamo in pista con l’obiettivo di ottenere dei risultati positivi", ha detto Iannone.

La Honda, dal canto suo, ha annunciato che il sostituto di Pedrosa sarà il collaudatore Hiro Aoyama, che aveva già preso il suo posto a Motegi. Non, come previsto, Nicky Hayden, impegnato in Qatar con la Superbike.

TAGS:
Motori
MotoGP
Sepang
Iannone
Ducati
Pedrosa
Honda

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X