MotoGP, GP Valencia: super pole per Lorenzo, cade Valentino Rossi

In prima fila con il maiorchino Marquez e Pedrosa. Indietro le Ducati: Iannone 7°, Dovizioso 9°

di MARCO ENZO VENTURINI

Jorge Lorenzo si prende una pole position da urlo a Valencia in un sabato chiuso nel peggiore dei modi da Valentino Rossi. Il maiorchino gira in 1:30.011 e stabilisce il nuovo record del circuito. Alle sue spalle, a +0.488, c'è Marc Marquez. Chiude la prima fila Daniel Pedrosa a +0.505. Rossi, che partirà dal fondo, cade durante le qualifiche dopo aver perso il posteriore. Male anche le Ducati: Iannone 7°, Dovizioso 9°.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5
Foto 6
Foto 7
Foto 8

AFP

Foto 9

AFP

Foto 10

AFP

Foto 11

AFP

Foto 12

AFP

Foto 13

AFP

Foto 14

AFP

Foto 15

AFP

Foto 16

AFP

Foto 17

AFP

Foto 18

AFP

Foto 19

AFP

Foto 20

AFP

Foto 21

AFP

Foto 22

AFP

Foto 23

AFP

Foto 24

AFP

Foto 25

AFP

Foto 26

AFP

Foto 27

AFP

Foto 28

AFP

Foto 29

AFP

Foto 30

AFP

Foto 31

AFP

Foto 32

AFP

Foto 33

AFP

Foto 34

AFP

Foto 35

AFP

Foto 36

AFP

Foto 37

AFP

Foto 38

AFP

Foto 39
Foto 40
Foto 41
Foto 42
Foto 43
Foto 44
Foto 45
Foto 46
Foto 47
Foto 48
Foto 49
Foto 50
Foto 51
Foto 52
Foto 53
Foto 54
Foto 55
Foto 56
Foto 57
Foto 58
Foto 59
Foto 60

Brutti segnali insomma per Rossi, che pure in mattinata era apparso decisamente a suo agio nella FP3. Il Dottore, consapevole di dover partire dall'ultima fila indipendentemente dal tempo delle qualifiche, prova per tutta la giornata di sabato diverse messe a punto sulla sua M1. Ma il pomeriggio sembra aver costituito un deciso passo indietro rispetto alle ore precedenti. Questo al netto dell'errore nell'ultimo minuto delle qualifiche, che regala la peggiore fotografia possibile (Valentino nella ghiaia e costretto a tornare ai box come passeggero sullo scooter di uno steward) a poche ore dalla resa dei conti del campionato.

Nel corso dell'intera Q2, infatti, Rossi appare a disagio e decisamente lontano dal ritmo dei primi. Resta però da capire cosa stesse provando il centauro di Tavullia in vista di una gara che dovrà essere gestita in ogni metro e in cui sarà fondamentale la gestione delle gomme. La sua intenzione di spingere al massimo però c'è, come dimostra la caduta arrivata proprio nel giro più veloce. L'episodio tra l'altro si ritorce contro Rossi anche se non influisce sulla sua posizione in griglia: impedisce infatti a Iannone e Petrucci, entrambi in gran forma, di completare il giro lanciato migliore. Abbastanza buona invece la qualifica di Michele Pirro, wild card Ducati che dopo aver spaventato Lorenzo al mattino si prende la quarta fila e il 12° posto, e di Stefan Bradl, 13° sulla prima delle Aprilia.

C'è poi da parlare di Lorenzo. Abbassata di oltre due decimi la pole record di Marquez del 2013 (considerata inattaccabile), il maiorchino indossa i suoi migliori panni da squalo martello e, rifilando mezzo secondo ai due colleghi e connazionali della Honda, fa capire che la sua domenica non sarà impostata con la calcolatrice in mano. Arrivasse primo, infatti, la rimonta del rivale sarebbe ancora più impervia: potrebbe essere solo secondo al traguardo per laurearsi campione. Niente rischi per Jorge, insomma: se Mondiale sarà vuole ottenerlo a modo suo, dominando.

In gara attenzione però anche alle insidie del tracciato iberico: oltre a quella di Rossi nel pomeriggio si contano diverse cadute (Dovizioso, Redding, Vinales e Barbera tra la FP4 e la Q1).

TAGS:
MotoGP
GP Valencia
Rossi
Lorenzo
Marquez
Pole
Yamaha
Honda
Ducati

Argomenti Correlati

VOTATE

MotoGP: super pole di Lorenzo, Valentino Rossi può ancora batterlo?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X