MotoGP, GP Valencia: Lorenzo vince ed è campione. Rossi, impresa a metà

Il Dottore chiude a 5 punti dal maiorchino, che chiude a 330 punti contro 325

di MARCO ENZO VENTURINI

E' Jorge Lorenzo il campione del mondo di MotoGP 2015. Il maiorchino vince il GP di Valencia, restando in testa dal primo all'ultimo metro e precedendo Marc Marquez e Dani Pedrosa. Riesce solo a metà l'impresa di Valentino Rossi, 4° al traguardo. Il Dottore dopo soli 12 giri sale già al quarto posto, ma da lì non riesce più a recuperare sui primi tre in classifica. Lorenzo per la terza volta in carriera è campione della MotoGP.

Il Mondiale delle polemiche, quindi, va a Palma di Maiorca e non a Tavullia. Lorenzo occupa la posizione numero 1 nella classifica generale per la prima volta nel corso della stagione, ma è quella giusta: per la quinta volta nella sua carriera (contando anche i due titoli in Classe 250 nel 2006 e nel 2007) è campione del mondo. La sua terza vittoria a Valencia, invece, non è mai in discussione: Lorenzo scappa al via, già alla prima curva mette lo spazio necessario tra sé e Marquez (presto secondo dopo aver resistito all'attacco di Pedrosa) per essere tranquillo e da quel punto controlla senza particolari grattacapi. Alle sue spalle infatti si piazza un Marquez molto vicino sul passo gara e in certi momenti letteralmente negli scarichi del leader della gara. Ma l'ormai ex campione del mondo non accenna mai a un vero e proprio attacco.

Intanto Rossi confeziona una delle pietre miliari della sua carriera: una partenza inarrestabile e un sorpasso dopo l'altro, capolavoro dopo capolavoro, guadagnando 22 posizioni in 12 giri. Un mostro. E se con Pirro, Petrucci e Dovizioso il Dottore non deve sudare sette camicie, i fratelli Espargarò vendono cara la pelle. I restanti 18 giri raccontano una storia diversa. Valentino non ha proprio la possibilità di recuperare su Lorenzo, Marquez e Pedrosa, troppo lontani e troppo più veloci. Si attende quindi che succeda qualcosa, ma in vetta alla gara tutto resta bloccato. Anzi, Marquez resta incollato a Lorenzo ma rinuncia alla battaglia. Ci deve quindi pensare Pedrosa a recuperare sui due battistrada e a provare a riaprire il campionato a due giri dal termine. Ma Marquez, attaccato dal compagno di team, resiste con le unghie e con i denti e per poco i due non entrano a contatto. Niente da fare, si chiude la stagione: Lorenzo sale per la prima volta in vetta alla classifica, ma tanto basta per essere il campione del mondo 2015.

LA GARA GIRO PER GIRO

30 - Lorenzo vince il GP di Valencia ed è campione del mondo. Alle sue spalle Marquez e Pedrosa. Rossi arriva quarto, ma perde la vetta della classifica: è secondo in campionato per soli 5 punti

29 - Marquez molto aggressivo, Pedrosa sembra aver rinunciato all'attacco

28 - C'è da dire che Marquez ha lottato solo con il compagno di team Pedrosa, senza mai aver attaccato Lorenzo
28 - Pedrosa attacca e supera Marquez, che torna davanti. I due quasi si toccano

27 - Pedrosa ha preso Lorenzo e Marquez, girando quattro decimi più veloce rispetto a loro
27 - Ora Pedrosa è a 819 centesimi. E' ancora tutto aperto, con Rossi quarto e lontanissimo

26 - Pedrosa a -1.128 da Marquez, che continua a non aver nemmeno accennato un attacco a Lorenzo
26 - Pedrosa a -1.229 da Marquez che è alle spalle di Lorenzo. Il Mondiale potrebbe decidersi davvero negli ultimi metri

25 - Cinque giri dalla fine: Lorenzo, Marquez, Pedrosa e Rossi nelle posizioni che contano. A Valentino mancano sempre 5 punti da Lorenzo. Col quarto posto gli serve il terzo di Lorenzo per essere campione

24 - Negli ultimi tre giri Pedrosa ha recuperato un decimo, poi due, poi quattro. Ora è a -1.524 dal compagno

23 - Attenzione a Pedrosa, tornato a -1.712 da Marquez: ha recuperato sei decimi in due giri
23 - Rossi continua a perdere: ora è a -14.516

22 - Rossi a -13.893 da Pedrosa. Sarebbe campione nel caso in cui passasse davanti al lontanissimo Pedrosa e nel contempo Marquez sopravanzasse Lorenzo

21 - Marquez ora di nuovo vicinissimo a Lorenzo, senza però che i due abbiano ancora battagliato
21 - Intanto il ritmo dei primi è calato. Ma Marquez continua a non aver mai attaccato Lorenzo

20 - Rossi a -13.362 da Pedrosa, sempre più lontano
20 - Dieci giri alla fine: Lorenzo primo, poi Marquez, Pedrosa, Rossi, Pol Espargarò, Dovizioso, Smith, Aleix Espargarò; Petrucci, Crutchlow

19 - Il distacco tra Pedrosa e Rossi supera ora per la prima volta i 13 secondi
19 - Lorenzo gira in 1:31.5, Marquez in 1:31.6. Anche Pedrosa non riesce nemmeno ad impensierirli

18 - Rossi a -12.775 da Pedrosa, che appare imprendibile
18 - Rossi resta solissimo in quarto posto provando a recuperare su Pedrosa: Lorenzo resta davanti di 5 punti, 330 a 325

17 - Pedrosa continua a perdere su Marquez: è a 2.342
17 - Intanto Pol Espargarò attacca Dovizioso, che resiste e torna quinto

16 - Marquez ormai negli scarichi di Lorenzo. Rossi non riesce a guadagnare su Pedrosa

15 - Metà gara: Lorenzo primo, poi Marquez, Pedrosa, Rossi, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Petrucci, Pirro nei primi dieci posti


14 - Marquez intanto si porta a tre decimi da Lorenzo. Potrebbe avvicinarsi una sfida tra i due
14 - Rossi non gira più veloce di Pedrosa e in questo giro ha perso due decimi nel T4. Confermate quindi le indicazioni raccolte fin da venerdì

13 - Rossi è a 5 punti da Lorenzo, con Pedrosa a 11 secondi e mezzo: la prima metà dell'impresa personale del Dottore è compiuta, ora manca la seconda

12 - Superato anche Dovizioso: Rossi è già quarto e davanti a sé ha solo Lorenzo, Marquez e Pedrosa

11 - Niente da fare qualche curva dopo: Rossi attacca, Aleix Espargarò non ce la fa. Valentino sale in quinta posizione
11 - Aleix Espargarò sta lottando con Rossi con le unghie: il Dottore passa, il catalano torna quinto

10 - A un terzo di gara Rossi è 6° e i punti da recuperare a Lorenzo, autorevolmente primo, sono 8

9 - Rossi infila Pol Espargarò, che prova a resistere. Ma il Dottore ce la fa ed è 6°
9 - Pedrosa a un secondo da Marquez, che sembra l'unico a poter strappare la vittoria a Lorenzo

8 - Valentino ora ha preso i fratelli Espargarò. Dovizioso, 4°, è solo a un secondo

7 - Largo di Rossi, che perde qualche decimo di secondo. In generale è sui tempi di Pedrosa
7 - La situazione: Lorenzo primo, poi Marquez, Pedrosa, Dovizioso, Aleix Espargarò, Pol Espargarò, Rossi, Smith, Petrucci e Pirro nelle prime dieci posizioni

6 - Pedrosa intanto recupera su Lorenzo e Marquez, che sono sempre primo e secondo
6 - 8.823 secondi separano i due rivali per il titolo
6 - Larghissimo Petrucci, Rossi passa ed è 7°. Lorenzo a +9 punti nel mondiale

5 - Rossi 8°, ha passato con qualche rischio Smith
5 - Lorenzo ora tiene un ritmo che solo Marquez riesce a sostenere, Pedrosa si sta staccando

4 - Ora davanti a Valentino ci sono Petrucci e Smith in bagarre. Rossi gira un secondo più veloce, ma non riesce ancora ad attaccarli
4 - Rossi, che dopo il ritiro di Iannone è nono, gira tre decimi più lento rispetto a Lorenzo
4 - Giro veloce di Jorge Lorenzo

3 - Iannone cade malamente e si ritira. Per fortuna sta bene
3 - Delicato sorpasso di Rossi su Pirro, che alla fine non ostacola il Dottore
3 - Intanto Lorenzo non scappa da Marquez e Pedrosa
3 - Rossi supera anche Bradl ed è 11°

2 - Rossi 12°, deve ancora recuperare 14 punti a Lorenzo
2 - Secondo giro: Lorenzo in testa su Marquez, Pedrosa, Iannone, Dovizioso, Aleix e Pol Espargarò, Petrucci, Smith, Pirro. Rossi 15°

1 - Rossi negli scarichi di Yonny Hernandez per la quattordicesima posizione
1 - Marquez passa subito Pedrosa ed è secondo. Poi Iannone e Dovizioso. Alla prima fotocellula Rossi è 16°
1 - Via! Lorenzo subito primo davanti a Pedrosa e Marquez. Rossi guadagna varie posizioni e alla prima curva è in lotta con Baz

- Partito il giro di ricognizione

- Svuotata la griglia di partenza: tutto pronto per il giro di ricognizione

- Una curiosità: Rossi sul cruscotto ha un segnanumero per sapere in quale posizione devono arrivare lui e Lorenzo per vincere il mondiale. Lo ricordiamo: con Lorenzo primo o secondo Valentino deve essergli immediatamente dietro, con una terza posizione di Lorenzo a Rossi basta la sesta, con la quarta basta la nona
- Silvano Galbusera: "Sappiamo che Valentino in gara ha qualcosa in più. Se azzecca una buona partenza e non perde tempo si può giocare qualcosa di buono. Certo che se Jorge parte come al solito tutto diventa più complicato"
- Rossi, quarto nel warm up, parte con la nera posteriore media e la bianca anteriore soft come tutti i suoi colleghi
- Lorenzo parte dalla pole position, Rossi 75 metri più indietro dall'ultima fila
- Tutto pronto a Valencia, sta per iniziare la gara conclusiva del mondiale 2015. Si assegna il mondiale, dopo le tante polemiche di Sepang è diventata la "gara del secolo"
TAGS:
MotoGP
GP Valencia
Rossi
Lorenzo
Gara
Mondiale
Titolo

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X