MotoGP Francia: trionfa Marquez, ancora a terra Dovizioso

Marc allunga nel mondiale, con lui sul podio un super Petrucci e un ottimo Valentino Rossi

di DANIELE PEZZINI

Marc Marquez vince il GP di Francia e centra il terzo successo consecutivo nel motomondiale, piazzando il primo grande allungo in vetta alla classifica. Lo spagnolo della Honda domina da metà gara in poi, approfittando anche delle clamorose cadute di Dovizioso prima e Zarco poi: due "zeri" pesantissimi per entrambi. Sul podio col 93 anche la Ducati Pramac di Danilo Petrucci e la Yamaha di un Valentino Rossi di nuovo competitivo.

La terza sentenza di Marc, forse la più pesante. Perché è arrivata su una pista storicamente ostica per lui e la sua Honda, ma soprattuto perché è coincisa con un altro, clamoroso, ritiro di Andrea Dovizioso, che a inizio stagione era il suo rivale più accreditato per il titolo e che anche a Le Mans (come a Jerez) era sembrato in palla prima di finire la sua corsa nella ghiaia. Nessun contatto, questa volta, sono un errore di traiettoria che lo ha messo fuori dai giochi prima ancora che potesse entrare in bagarre. Lo sguardo del Dovi nei box è il riassunto più emblematico del weekend francese, che gli consegna in eredità un pesantissimo -49 in classifica dopo la gioia per il rinnovo con Ducati fino al 2020.

A sorridere, finalmente, è invece Valentino Rossi, che è tornato sul podio dopo un trittico di gare da dimenticare. Il Dottore non è mai sembrato in grado di lottare per le primissime posizioni, ma ha ottenuto il massimo in un periodo difficile per lui e per la Yamaha, confermato dal 7° posto di Vinales, autore di una gara assolutamente anonima. Il secondo posto del catalano nel mondiale (a -36) è la certificazione del dominio assoluto di Marquez.

Giornata da dimenticare anche per Johann Zarco, che dopo la splendida pole di sabato è stato anche lui vittima di una scivolata (simile a quella di Dovizioso e di Iannone in precedenza) che ha lasciato l'amaro in bocca ai suoi tifosi. Si gode invece lo splendido 2° posto Danilo Petrucci, che lascia la Francia come la miglior Ducati sia in gara (Lorenzo ha chiuso 6° dietro a Pedrosa, dopo un ottimo avvio), sia in classifica mondiale. Un messaggio chiaro a Borgo Panigale in ottica 2019.

A chiudere la top 10, alle spalle di Vinales, un eroico Cal Crutchlow (8° dopo la bruttissima caduta di sabato in Q1), Aleix Espargaro con l'Aprilia e Alex Rins con la Suzuki. Tredicesimo posto finale per Franco Morbidelli. Il mondiale riparte tra due settimane al Mugello, la pista di casa per la Ducati e quella in cui nel 2017 arrivò il primo dei sei trionfi del Dovi. L'occasione giusta per ripartire e provare a dare un senso a una stagione che sembra ormai indirizzata su binari ben precisi.

TAGS:
MotoGP
Francia
Le Mans
Gara

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

MotoGP, Marquez è già in fuga: chi può ancora insidiarlo per il titolo?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X