MotoGP Francia, la pole position è di Zarco

Marquez si arrende: 2°. Le Ducati di Dovizioso e Lorenzo in seconda fila, Rossi e Vinales in terza

di DANIELE PEZZINI

Johann Zarco vola sul circuito di casa e centra la seconda pole stagionale nel GP di Francia. Il pilota della Yamaha Tech 3 ha chiuso il Q2 con uno spettacolare 1'31''185, tenendosi alle spalle la Honda di Marquez e la Ducati Pramac di un grande Petrucci, che scatteranno con lui in prima fila. Alle loro spalle ci saranno la Suzuki di Iannone e le Ducati ufficiali di Dovizioso e Lorenzo, solo terza fila per le Yamaha di Vinales e Rossi (8° e 9°).

Nona prima fila consecutiva per Johann, che con un giro praticamente perfetto ha strappato a Marquez una prima casella che lo spagnolo pensava ormai di avere in pugno, rifilandogli alla fine poco più di un decimo di distacco. Il leader del mondiale ha dovuto accontentarsi della seconda piazza, dando comunque prova di una confidenza con il tracciato francese che, alla vigilia del weekend, era tutt'altro che scontata.

Pessima notizia per i suoi rivali, Ducati in testa: Dovizioso e Lorenzo hanno dovuto accontentarsi del 5° e 6° crono (rispettivamente a + 0''369 e + 0''405 da Zarco), chiudendo dietro alla Suzuki di Iannone, che era rimasto un po' in ombra nelle libere, e alle spalle anche della Desmosedici del team Pramac di Petrucci, strepitoso nel dominare il Q1 e poi strappare una prima fila che fino alla FP3 sembrava pura utopia. Tra le tante voci di questi giorni, un messaggio in ottica 2019 da parte del ternano. Le Rosse di Borgo Panigale, in ogni caso, hanno dato prova di avere il passo gara buono per lottare con Marc domenica in gara, tenendo d'occhio anche Zarco che per lo meno nei primi giri cercherà sicuramente di dar del filo da torcere ai big.

Sarà una gara un po' più in salita di quanto ci si potesse attendere, invece, per le Yamaha ufficiali. Vinales e Rossi, dopo aver viaggiato in vetta alle classifiche dei tempi per tutte le libere, non sono riusciti a trovare il guizzo buono per portare a casa una qualifica importante, dovendosi alla fine accontentare di una terza fila abbastanza deludente. Maverick ha chiuso a + 0'599, Vale addirittura a + 0''715, ritrovandosi alle spalle anche dell'altra Pramac di Jack Miller (7°). Non il risultato ideale in vista di un GP che dovrebbe rilanciare le loro ambizioni dopo un avvio di stagione veramente opaco.

In quarta fila Pedrosa con l'altra HRC (sempre in lotta con i postumi delle cadute), Rabat con la Ducati Avintia e Espargaro con l'Aprilia. Da segnalare anche una brutta caduta di Cal Crutchlow, sbalzato in aria dalla sua Honda mentre stava completando il suo miglior giro in Q1. Il britannico è stato portato fuori dal circuito in barella con un forte dolore all'anca ma nessun'altra conseguenza: se le condizioni fisiche dovessero permetterglielo partirà dal 13° posto. Quinta fila (16° tempo) per Franco Morbidelli.

TAGS:
MotoGP
Francia
Le Mans
Qualifiche

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

MotoGP, grande equilibrio in qualifica a Le Mans: chi trionferà?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X