TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

MotoGP, Dovizioso: "Una botta terribile, mi girano le scatole"

Il forlivese sull'incidente di Jerez: "Darei più colpe a Pedrosa, con Lorenzo tutto a posto"

Dovizioso, IPP

Andrea Dovizioso non nasconde la frustrazione dopo l'incidente con l'altra Ducati di Lorenzo che gli è costato un podio sicuro nel GP di Spagna: "Non ci voleva proprio - ha detto il forlivese - Era tutto perfetto, avevamo recuperato con calma e metodo e avevamo in mano il secondo posto, invece abbiamo chiuso con zero punti. Mi giano le scatole anche perché sia Jorge che Dani sono piloti di esperienza. La colpa più grossa? Penso sia di Pedrosa".

Dovi prova a spiegare così l'incidente: "Io ci ho messo tanto a sorpassare Jorge, nonostante ne avessi più di lui. Io ho provato a infilarlo e sono andato un po' lungo, loro hanno fatto tutti e due una manovra al limite. Capisco che è una gara, ma dovrebbero stare più attenti. Dani ha la colpa maggiore perché arrivava da dietro e poteva vedere meglio la situazione. Jorge mi ha detto che non aveva indicazioni della presenza di Pedrosa alle mie spalle, non lo vedeva nella tabella del monitor, il che è strano. Tensione con lui nel box? No, siamo rivali, ma io non ho problemi con lui. Lui ha tanto da dimostrare perché è alla ricerca del contratto per il 2019, io voglio puntare al mondiale, ma non c'è niente di particolare tra me e lui".

Dopo la gara ha detto la sua anche Lorenzo: "Non voglio parlare dell'incidente, è stata un'autentica sfortuna per tutti e tre, noi che siamo i più puliti del paddock e che difficilmente ci troviamo in certe situazioni. Sfortuna soprattutto per Andrea e la Ducati che lottano per il mondiale, ma anche per me che volevo lottare per il podio, per fare un bel risultato. Ero determinato e aggressivo, il resto è un vero dispiacere. Penso di non essere mai stato così forte in frenata, neanche ai tempi della Yamaha, questo mi lascia molta fiducia per il futuro. Però ci mancano almeno tre decimi di passo per poter vincere e stare in testa tutta la gara. La moto ora è più gestibile e guidabile".

TAGS:
MotoGP
Jerez
Spagna
Ducati
Lorenzo
Dovizioso

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X