MotoGP Argentina, Rossi: "Fatico anche sull'acqua...Settimo? Nulla di speciale"

Marquez in pole non si fida di Viñales: "Maverick non è lontano..."

Rossi, AFP

Valentino Rossi non può gioire dopo il 7° posto ottenuto nelle qualifiche: "Fatico anche sull'acqua. Siamo andati migliorando ma il risultato non è nulla di speciale". Naturalmente contento Marc Marquez, che però non si fida del sesto posto di Vinales: "L'acqua mi ha aiutato è vero, ma Maverick è comunque vicino. Fosse arrivato 14° o 15° era un altro discorso...". Il connazionale della Yamaha in effetti è tranquillo: "Lotterò per la vittoria".

Valentino sa che la strada è ancora lunga: "Abbiamo fatto modifiche importanti ed ero andato abbastanza bene nel primo run della mattina. Poi però ha cominciato a piovere e non ho potuto più provare granché. Anche sull'acqua non sono più incisivo come l'anno scorso...in ogni caso siamo riusciti a migliorare turno dopo turno e nel Q1 ho fatto un bellissimo giro proprio alla fine. Nel Q2 ho provato a spingere ma alla fine non è venuto fuori niente di speciale. Certo, per come si erano messe le cose poteva andare anche peggio. Sull'asciutto sento un po' più di fiducia, stamattina non era andata male. Speriamo in una situazione full dry o full wet, se è metà-metà può essere un problema".


Marquez
è sorridente dopo la splendida pole conquistata: "Oggi le condizioni erano molto particolari. Avrei preferito fare la pole sull'asciutto ma è comunque un bel lavoro, l'acqua alla fine ci ha aiutato. Ci ho pensato a fare il tempo con la slick, ma alla fine ho preferito non rischiare, siamo solo all'inizio...Maverick? È comunque sesto, non cambia niente. Fosse stato 14° o 15° era un conto..."

E in effetti Viñales non sembra preoccupato di partire dalla seconda fila: "L'unico problema è stata la pista bagnata. Partire sesto comunque non è male, in FP3 mi sono sentito molto bene. Sono motivato e lotterò per la vittoria".

Le preoccupazioni maggiori le hanno Dovizioso e Iannone: "Abbiamo avuto sfortuna - ha detto il ducatista - Fuori dalla Q2 per 67 millesimi...Dispiace perché non ci possiamo permettere di partire così indietro qui in Argentina. Sarà complicato fare una buona gara domani. Non dovevamo trovarci in questa situazione, il problema è stato venerdì che non siamo entrati nei 10". Il pilota Suzuki sembra avere addirittura più grattacapi, nonostante parta davanti: "Facciamo molta fatica, indipendentemente dal meteo. Non riesco a spingere come vorrei, non ho la fiducia necessaria e rischio sempre di andare per terra quando freno troppo. Devo capire qual è il problema. Ho tantissimo movimento sulle gomme sia davanti che dietro, non riesco a essere veloce".

Positivo ma non pienamente soddisfatto Petrucci, autore del quarto tempo: "Sono contento ma mi aspettavo qualcosina in più. Queste condizioni di solito mi piacciono. Avrei voluto finire in prima fila, ma purtroppo era troppo complicato capire come si sarebbe evoluta la situazione meteo. Preferirei che domani fosse asciutto, ho un buon passo e sono sempre stato veloce in questi giorni. Devo azzeccare la partenza perché quello è il mio punto debole".

Grande gioia per Abraham e Crutchlow, che a sorpresa hanno centrato la prima fila: "È una sensazione bellissima - ha detto il pilota ceco - Abbiamo fatto un progresso costante, spero di poter fare un'ottima gara. L'Argentina è uno di quei circuiti che mi piacciono molto, questo ha aiutato. Tutto il team ha fatto un ottimo lavoro sessione dopo sessione. Mi sono divertito molto. Vogliamo fare una bella gara e continuare a sorridere". Entusiasta anche il britannico: "Giornata difficile da gestire, ma sono contentissimo. Vorrei fare ancora un pochino meglio, ma devo fare i complimenti a tutto il team. Le Ducati qua vanno tutte molto forti, faremo il nostro meglio anche noi".

TAGS:
MotoGP
Argentina
Termas de Rio Hondo
Interviste

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X