MotoGp Americhe, Marquez: "Sento un buon feeling, ma c'è ancora margine"

Viñales sereno: "La moto è al 100%, lavora alla grande"

Vinales, ANSA

Marc Marquez è stato il più veloce di tutti nel venerdì di prove libere, ma mantiene un profilo basso: "Mi sono sentito piuttosto bene sulla moto - ha detto lo spagnolo della Honda -  Abbiamo fatto un buon lavoro con le gomme e trovato un buon passo. Il margine di miglioramento comunque c'è ancora". Molto sicuro di sé invece Maverick Vinales: "La moto sta dando il 100%, sono molto fiducioso". Sereno Rossi: "Oggi non è andata male".

Marquez è soddisfatto ma preferisce non sbilanciarsi: "Mi sono sentito piuttosto bene sulla moto. Abbiamo provato alcuni long run con set up diversi, uno più simile a quello dell'Argentina e uno completamente diverso, per provare a capire quale potrebbe essere il migliore questo weekend. Penso che abbiamo fatto un buon lavoro con le gomme usate e abbiamo trovato un buon passo, anche se c'è un bel margine di miglioramento, soprattutto sull'elettronica. Il circuito è cambiato molto rispetto all'anno scorso e ci sono diverse buche, per questo non sarà semplicissimo".

Contento Johann Zarco, autore del secondo miglior tempo di giornata: "Il feeling è molto buno, la Yamaha funziona molto bene. Ho cercato di capire i punti forti di Marc e seguirlo, perché so quanto è forte su questa pista. Per ora è andata bene. Sono un po' influenzato ma spero di avere grandi energie per domani. Per oggi è stato tutto perfetto".

Molto sereno Maverick Vinales: "Mi sono sentito alla grande, la moto lavora davvero benissimo, sta andando al 100%. Dobbiamo sistemare ancora qualcosina sull'elettronica, ma in generale siamo felici di questo set up. Il lavoro più duro dovrà essere fatto in vista degli ultimi giri di corsa, ma sono molto fiducioso. Sono sicuro che potremo fare un grande weekend. Sono messo bene in quasi tutti i settori, soprattutto nel primo e nel quarto. Abbiamo lavorato per la gara e il passo è buono, sono contento. Le gomme rispondono bene".

Buone sensazioni anche per Valentino Rossi: "Quello di Austin è un circuito sempre insidioso per noi, ma è anche molto interessante. Oggi non è andata male. C'è ancora da lavorare per trovare la giusta stabilità della moto. In particolare dobbiamo migliorare sull'entrata in curva e cercare di far lavorare meglio le gomme".

Più complessa la situazione in casa Ducati: "Il feeling non è buonissimo - ha detto Dovizioso - Ma per lo meno siamo in buona posizione. C'è sicuramente tanto lavoro da fare e bisogna capire quanto margine di miglioramento abbiamo. La moto non è facile da controllare anche per le molte buche e ci sono diversi punti del tracciato in cui fatichiamo. Il problema più grosso è forse la stabilità dell'anteriore in frenata, lì c'è davvero poco feeling. A parte Marc e Maverick siamo in tanti a far fatica su questa pista".

Piuttosto deluso anche Andrea Iannone: "Forse abbiamo migliorato un pochino, non a sufficienza certo, ma non è semplice. Per ora devo convivere con questa situazione. Abbiamo provato vari setting ma la moto non migliora. Non andiamo male, ma non siamo certo soddisfatti. Non riesco a spingere tanto quanto vorrei".

TAGS:
MotoGp
Austin
Americhe

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X