MotoGP al Montmelò, Lorenzo: "Il nuovo tracciato ci penalizza"

Jorge: "Sono il campione del mondo e nessuno ha chiesto la mia opinione"

MotoGP al Montmelò, Lorenzo: "Il nuovo tracciato ci penalizza"

Al Montmelò Jorge Lorenzo, nonostante le difficoltà della mattina, riesce a ottenere un'ottima seconda posizione in grigla. Il suo primo pensiero però è per lo scomparso Luis Salom: "La cosa più importante di questo weekend è che Luis non c'è più, sono molto triste e non è per niente facile correre. E' nato come me a Palma di Maiorca e quando eravamo piccoli ci allenavamo spesso insieme. Anche i nostri genitori sono amici".

"I piloti hanno deciso subito di cambiare l'ultimo settore - prosegue Jorge - io non ho avuto possibilità di scegliere e questo mi dispiace molto. Sono campione del mondo e leader della classifica e nessuno mi ha avvertito del meeting. Né io né Rossi eravamo là. Noi piloti Yamaha soffriamo le curve lente e questo layout favorisce le Honda, ma ormai non si può cambiare niente. A mio avviso andava modificata solo la curva dell'incidente".

Marc Marquez dedica la terza pole stagionale a Salom e alla nonna da poco scomparsa: "Non è facile tenere la concentrazione in moto. Le modifiche al tracciato sono innanzitutto più sicure, poi è vero che mi hanno avvantaggiato. Non è semplice imparare questa nuova chicane, ma io sono sempre tra i più veloci ad apprendere". Pedrosa, nonostante la prima fila, fa fatica a sorridere: "Sono contento per la prima fila, era da tanto che la cercavo. Oggi è stata una giornata molto difficile, sai che devi tornare in pista ma la voglia è poca".

TAGS:
MotoGP
Montmelò
Yamaha
Honda
Lorenzo
Marquez