La MotoGP alza l'asticella, Rossi parte inseguendo

In Qatar inizia la caccia al titolo di Marquez: Vinales fa paura, attesa per Lorenzo e la Ducati

di LUCA BUDEL

La MotoGP alza l'asticella, Rossi parte inseguendo

Le premesse per una stagione MotoGP fuori media ci sono tutte. I numeri dei protagonisti che domenica si giocheranno il podio alto di Losail sono lì per sottolinearlo. 10 i campioni del mondo per una somma di 29 titoli complessivi e la quota vittorie fissata a 197. Insomma l’asticella non è mai stata così alta. Ne è covinto anche Valentino Rossi, che in Qatar ha vinto nel 2015 e che trascorre questa vigilia con la consapevolezza di aver lavorato molto, ma allo stesso tempo nella direzione sbagliata, durante i test invernali.

Uno scenario complicato anche dai numeri di Vinales, ragazzino che ha una voglia matta di salire lassù il più in fretta possibile fregano sene del pedigree del compagno di squadra. Maverick pare il favorito nella domenica del debutto, ma guai a trascurare talento e sostanza di chi là domenica, spesso e volentieri, è stato capace di raddrizzare anche il peggiore dei finesettimana. Sul fronte Honda Marquez sa benissimo che la pista di Losail non è il massimo, resta il fatto che da quando corre in MotoGP Marc ha messo assieme una vittoria e due podi. Losail è invece una pista interessante per la Ducati. In Qatar Lorenzo ha vinto 6 volte, 3 in MotoGP. Allungare la serie con una Desmosedici che conosce ancora poco sarebbe da fenomeni. Apparentemente più semplice sembrerebbe il percorso di Dovizioso, che questa moto l’ha vista crescere. Decisamente più complicata la missione di Andrea Iannone, già a podio con la Ducati in Qatar, ma che alla Suzuki deve dare ancora del “lei”.

TAGS:
MotoGP
Qatar
Rossi
Marquez
Lorenzo
Ducati
Vinales

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X