MotoGP: Marc Marquez record a Valencia, 13 vittorie stagionali

Rossi conquista il 2° posto in gara e si aggiudica il titolo di vice-campione del 2014. Pedrosa è 3°, Lorenzo sbaglia il cambio moto e si ritira

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Marc Marquez (Honda) vince anche il GP di Valencia, conquistando il 13° centro stagionale e stabilendo così il nuovo record di vittorie nello stesso anno. Valentino Rossi (Yamaha) conquista un convincente 2° posto sul podio, diventando vice-campione del 2014. Grazie anche all'errore di Lorenzo (Yamaha), ritirato dopo aver azzardato, cambiando moto prima dell'arrivo della pioggia. Pedrosa (Honda) è 3° davanti alle Ducati di Dovizioso e Crutchlow.

362 punti, 13 vittorie e 1 secondo posto. Questi i dati record della stagione di Marc Marquez, che arriva anche a quota 45 successi in carriera, come Casey Stoner. Nella sua Valencia, il numero 93 parte subito alla grande, portandosi alle spalle di Iannone e Rossi che guidano la corsa. Marc li tiene nel mirino fino a metà gara, poi passa e amministra fino al traguardo. Bravo a fare il passo in condizioni difficili, con la pioggia che cade a singhiozzo. Marc tiene sempre a bada Rossi, unico avversario davvero temibile in quest'ultima corsa stagionale. Mentre Pedrosa prima rimonta dopo una partenza a gambero, poi tira i remi in barca e si accontenta del terzo posto. Podio comunque utile per consegnare alla Honda anche il titolo di miglior team della MotoGP. Affoga quindi in un bicchiere d'acqua Lorenzo, che cambia moto troppo presto, quando sulle visiere cadevano solo poche e sporadiche goccioline. Tornando in pista con le gomme rain, per accorgersi poco dopo dell'errore, e ritirarsi. Ultimo flop, nella stagione meno a fuoco della sua carriera. Lasciando così a Rossi l'orgoglio del secondo posto nel mondiale (a -67 da Marc, +32 su Jorge). Ottima anche la prestazione di Dovizioso che chiude la gara con il 4° posto davanti a Cruchlow, e il 5° nel mondiale. Applausi a scena aperta, anche per i duelli nella prima metà di gara, con cui Iannone ha cercato di difendere un podio impossibile. Chiude invece 7° Aleix Espargaro, che però conquista il titolo di miglior pilota Open dell'anno. A Valencia si conclude così il Motomondiale 2014, con la foto di rito dei tre campioni del mondo. Ovvero il "clan Marquez", con Marc in vetta insieme all'amico Esteve Rabat (Moto2) e il fratello Alex (Moto3).

LA GARA - GIRO PER GIRO

Bandiera a scacchi: Marc Marquez trionfa nel GP di Valencia, conquistando le 13 vittorie stagionali. E' il nuovo record! Rossi è 2° sul podio e nel mondiale. Pedrosa terzo, davanti a Dovizioso e Crutchlow. Seguono Pol e Aleix Espargaro, poi Bradl. Pirro chiude 9° davanti a Redding, Petrucci 12°. Aleix Espargaro è il miglior pilota Open della stagione. La Honda si aggiudica, dopo il titolo piloti e costruttori, anche il titolo di miglior team
Giro finale: Marquez è stabilmente al comando e si prepara alla festa...
2- Rossi e Pedrosa si accontentando del podio. Dovizioso si riprende con decisione il quarto posto
3 - Cal Infila Andrea, che risponde, ma l'inglese è determinato e si riprende la quarta piazza
4 - Cruchlow non molla invece la coda di Dovizioso e punta al sorpasso. I due sono a +3" da Pedrosa
5 -  Si ferma ancora Lorenzo, che abbandona la moto nel box e chiude così la sua stagione più difficile
6 - Il 93 entra fortissimo nelle curve e allunga sugli inseguitori con decisione
7 - Marc guadagna decimi su Valentino, che però resiste, 2° alle sue spalle
8 - Torna a galoppare Marquez, ma Rossi non lo molla. Pedrosa è a +10.4. Mentre Cruchlow marca stretto Dovizioso, nella lotta per la quarta piazza
9 - Marquez intraversa in uscita di curva, prendendo qualche decimo su Rossi (+1"). Ma la pioggia continua a dare fastidio, con le moto dei big che vengono accese e spente di continuo in pit lane
10 - Rossi è a +0.794 da Marquez, mentre Pedrosa è addirittura a +6.4 dalla vetta. Lorenzo è 18° a +43" da Marc
11 - Si fermano Lorenzo e Iannone. Forse troppo azzardato e anticipato questo cambio...
- Lorenzo larghissimo, si fa quasi raggiungere prioprio da Iannone. Marquez fatica e vede Rossi avvicinarsi, perdendo buona parte del vantaggio
12 - Ancora qualche goccia di pioggia e subito le Ducati si riportano davanti a Lorenzo. Bagarre tra i tre piloti in lotta per il quarto posto, che ora passa in mano a Dovizioso. Iannone intanto si è riportato alle loro spalle, 7°
13 - Nonostante il vantaggio, Marquez arriva funambolico in staccata, prendendosi +2.1 di vantaggio sugli inseguitori. La spalla destra della posteriore di Valentino si strappa in uscita di curva, mostrata nello slow-motion HD
14 - Leggermente lungo Rossi alla staccata della curva 8. Il campione di Tavullia sta spingendo forte per gestire l'assalto di Pedrosa
15 - Marquez comanda la corsa a metà gara, con +1.2 su Rossi e Pedrosa. Lorenzo è quarto e più staccato. Dritto di Iannone, che finisce lungo nella ghiaia e abbandona la lotta con i big
16 - Interno Jorge infila Andrea, che ora guida il trenino di ducatisti
- Quasi contatto tra Lorenzo e Iannone, con il maiorchino che deve aspettare per il sorpasso
17 - Ritiri per Hernandez e De Puniet. Rossi si deve difendere da Pedrosa, minaccioso
18 - Iannone deve ora difendersi dall'arrivo di Lorenzo
19 - Rossi attacca Iannone, lo passa, ma Andrea non ci sta e si rimette davanti. Ancora interno Rossi, che ripassa e va a prendere Marc che sta prendendo vantaggio. Dietro è risalito Pedrosa e anche lui passa Iannone. Dani è terzo
20 - Marquez passa Iannone, che non ci sta e si riporta davanti. Una lotta che si accende e i due si scambiano le posizioni. Sempre con Rossi incollato. Alla fine è Marquez che riesce a tenere la posizione
- Marquez infila Rossi! Il Campione del mondo va subito alla caccia della Ducati numero 29
21 -  Iannone è marcato strettissimo da Rossi e Marc, che sono arrivati nella sua scia. Pedorsa tiene la quarta piazza e inizia a sentire lo scarico di Jorge alle sue spalle
22 - 1:31.515 migliora il best lap Marquez, mentre Lorenzo attacca e infila all'esterno nel cambio di direzione Dovizioso. Leggermente largo Marc
23 - 1:31.552 è il giro veloce firmato da Marquez, che mette Rossi nel mirino. Il 46 intanto si è portato a meno di 9 decimi da Iannone
- Jorge passa Cal ed è 6°
24 - Staccatona di Dovizioso e gomito a gomito le Ducati. Ma Andrea si riporta davanti. E anche Lorenzo si fa sotto, 7°
- Pedrosa passa deciso Crutchlow, e ora Dovizioso si è rifatto sotto sul compagno di box
25 - Marquez ha un ritardo di +2.7 dalla vetta. Ma la pioggia sembra essersi placata... Giro veloce di Rossi 1:32.437
26 - Ricuce Valentino, che si porta a +1.3 dal leader della corsa Iannone. La sua M1 e quella di Lorenzo ora sono pronte con le gomme da bagnato
27 - La seconda M1 di Rossi è in pit-lane mezza smontata, non ancora pronta per la pioggia
28 - Rossi perde terreno da Iannone, +1.9! La pioggia si fa più insistente e sventolano le bandiere bianche. Cruchlow infila prima Dovizioso e poi anche Pedrosa!
29 - Qualche goccia di pioggia leggera convince i meccanici a preparare le moto in configurazione da bagnato. Bandiera bianca e ora i piloti possono rientrare ai box per il cambio. Pedrosa ripassa Lorenzo. Dovizioso infila Crutchlow con grande aggressività. I due ducatisti volano e passano anche Jorge!
1/30 - Iannone parte alla grande e si mette subito davanti a Rossi. Segue Marquez, che scatta benissimo, bruciando Pedrosa e Lorenzo. Jorge però non ci sta e infila subito Dani. Dietro le Ducati di Crutchlow e Dovizioso
- Parte il giro di schieramento. Tribune piene per la sfida finale del 2014. Marquez in pista con il casco d'oro sul quale è disegnato il numero 1
- Piloti sulla griglia di partenza, per l'ultima corsa della stagione

Il vecchio e il bambino

Le 13 vittorie di Marquez sono anche merito di Rossi, che a 35 anni ha piegato Lorenzo e Pedrosa L. Budel

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

MotoGP: Rossi è vice-campione. Il decimo titolo in carriera per il 2015 è possibile?

TAGS:
MotoGP
Rossi
Lorenzo
Vice Campione
Marquez
Record
GP Valencia
Pedrosa
Ducati
Dovizioso
Iannone
Yamaha
Honda

I VOSTRI COMMENTI

MARCO SIC - 10/11/14

Complimenti a Marquez, un campione che potra' anche superare tutti i record di Valentino, che tuttavia, con una moto inferiore ha mostrato di essere ancora un grandissimo, quest'anno inferiore solo al binomio MM-Honda. Un saluto a tutti i denigratori di Vale, che capiscono poco di moto, purtroppo per loro, ma almeno si divertono, contenti loro. AHAHAHAH

segnala un abuso

stomark - 10/11/14

46ducati
Okkio che tra poco iniziano le prove a valencia , Rossi scende in pista col numero 2. da campione del mondo

segnala un abuso

stomark - 10/11/14

46ducati
E de che devo rosica .......... ahahahahaha, guarda un pò chi c'e' lassù, al primo posto non ci sei tu,Ma c'e' MM93 che vince pure in moto 3. Vince pure in moto 2 , con Rabat e le sue strutture, devi solo che abbozza, prendi er canarino e torna a volà. VAMOSSSSS

segnala un abuso

46ducati - 10/11/14

non capisce nemmeno l'italiano.. vita da rosicone..
se nonvolesse nemmeno provarci.. sarebbe meglio andare a pescare come il tuo precedente idolo..
che ha paura di fare bagarre

segnala un abuso

stomark - 10/11/14

stilix
Staremo a vedere, pero , se le cose per Rossi non dovessero andare per il meglio, e non voglio portargli sfortuna, non vorrei sentire scuse , su i 35 anni, le gomme ecc, ecc, tutto qua.
intanto oggi si riparte per il 2015 , sono curioso di vedere l'aprilia.

segnala un abuso

stilix - 10/11/14

stomark, anche io sono convinto che battere MM, se riesce a tenere il ritmo di quest'anno, sia estremamente improbabile, ma nessun pilota parte mai battuto, altrimenti ha sbagliato mestiere. Credi che JL o Dani non pensino di potere vincere il mondiale? Vale si sente bene e quindi vuole provare a vincere il suo 10 titolo. non ha detto che lo vincerà, l'italiano per fortuna permette queste sottigliezze.

segnala un abuso

8volante - 10/11/14

stomark hai ragione nell'affermare che tanti tifosi di rossi denigravano gli avversari,anche rossi stesso ha fatto il giullare in molte occasioni,ma fattene una ragione,e'ancora fortissimo e sta scrivendo un nuovo pezzo di storia della motogp.Lo dicono tutti,addirittura Suppo a fine gara lo ha detto

segnala un abuso