MotoGP: Marc Marquez firma la sua decima pole stagionale a Silverstone

Grande qualifica di Dovizioso, che piazza la Ducati al secondo posto davanti alla Yamaha di Lorenzo. Rossi rimedia un 6° posto

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Marc Marquez (Honda) conquista la pole del GP di Silverstone, girando in 2:00.829 e aggiudicandosi la 10.ma qualifica stagionale. Grande lotta per la prima fila, con Dovizioso (Ducati, +0.311) che beffa Lorenzo (Yamaha, +0.346). Più staccati gli inseguitori: Aleix Espargaro (Yamaha, +0.619) con la Open batte le Factory di Pedrosa (Honda, +0.635) e Rossi (Yamaha, +0.721), 6°. Iannone (Ducati, +1.235) chiude la top ten, nonostante una caduta.

FP4 - I primi quattro della classifica rispecchiano fedelmente l'ordine della FP3. Quindi Marquez davanti a tutti, pronto a guidare il gruppo con margine. Dunque staccando di quasi 3 decimi la Ducati di Dovizioso, e di 4 decimi l'altra Honda di Pedrosa. C'è poi Rossi, sempre più vicino alla vetta e in netto miglioramento sul passo. Più staccato invece Iannone, che però risale al 5° posto, nonostante quei 6 decimi di ritardo. Andrea è comunque determinato a tenere dietro Lorenzo e Smith. Cade ancora Bradl, che poi chiude 8° davanti ai fratelli Espargaro Pol e Aleix.

Q1 - E' un gigantesco Scott Redding che autografa il miglior tempo, girando in 2:02.639 e precedendo il compagno di box, Bautista. Detto che l'inglese guida la meno performante Honda Open e beffa (per +0.060) lo spagnolo con la più potente Factory, è quindi il team Gresini che si aggiudica l'ingresso nella fase finale di qualifica. Ci prova anche Hernandez sulla Ducati Pramac, che però si deve accontentare del terzo tempo (a +0.407), precedendo Abraham, Crutchlow, Aoyama e De Angelis.

Q2 - Lorenzo entra per primo, montando la gomma supersoft davanti e la media dietro. In scia al maiorchino, Dovizioso si aggancia letteralmente alla M1 e si fa tirare. Anche se la Ducati si dimostra subito leggermente più performante della Yamaha. Infatti Andrea stampa il giro più veloce in 2:01.595, metttendosi dietro Jorge e Pedrosa. Intanto Marquez è l'ultimo ad uscire dai box, pronto a lanciarsi per un giro in solitaria, proprio per evitare di "tirare" gli avversari. Ma nel passaggio di riscaldamento Marc si porta già a +0.349 dalla vetta, in terza piazza! Sembra andare bene anche Rossi, che per qualche istante si porta in prima fila. Almeno finché il 93 di Honda non stampa il fresco miglior crono in 2:01.259, riportandosi al comando.

Dopo il cambio gomme, tutti di nuovo in pista, con Pedrosa e Iannone primi a cercare di migliorarsi. E' Lorenzo che però accende i primi caschi rossi, imitato da Marquez e un inatteso Aleix Espargaro. Determinato Jorge passa così al comando, mentre Iannone cade e demolisce la sua Ducati. Non sbaglia invece l'implacabile Marquez, che si prende la nuova pole in 2:00.829. Ma dietro arriva un velocissimo Dovizioso che si accredita per un meritato 2° tempo, facendo scalare Lorenzo in terza piazza. Aleix Espargaro si ritrova invece in apertura di seconda fila, davanti a Pedrosa ed un arrembante Rossi, che trova il colpo di reni decisivo per conquistare il sesto posto, proprio al limite del tempo utile sotto la bandiera a scacchi.

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

MotoGP: la Ducati migliora. Dovizioso può salire sul podio di Silverstone?

TAGS:
MotoGP
Silverstone
Qualifica
Pole
Honda
Yamaha
Ducati
Marquez
Dovizioso
Rossi
Lorenzo
Pedrosa

I VOSTRI COMMENTI

oftheveins - 31/08/14

@luke
Chettelodicoaffá

segnala un abuso

luke_skywalker - 31/08/14

Nel 2007 Stoner letteralmente rubato il mondiale... nel 2008 Vale rossi con una moto palesemente inferiore e delle gomme sviluppate solo per funzionare sulla ducati lo ha suonato come un tamburo.. ecco quello è il vero valore di stoner, umiliato con moto e gomme nettamente superiori ... come nel 2012

segnala un abuso

gitstoner .......... - 31/08/14

luke_skywalker Come ho gia scritto sotto ad un tuo socio.....informati prima di sparare a vuoto

segnala un abuso

oftheveins - 31/08/14

Tutta questa antipatia nei confronti della Ducati è dovuta solo ed esclusivamente dal fatto che quello che si è immolato, come ho letto tra questi post, non ha vinto. Alla prima vittoria della rossa, dopo l ultima di casey, leggeremo commenti tipo, grazie al contributo di VR che ha iniziato il lavoro di messaapunto.

segnala un abuso

robi440 - 31/08/14

luke_skywalker - A parte che anche altre moto ,nel 2007,avevano le Bridgstone.....dietro Stoner arrivarono 2 piloti Michelin...Pedrosa ,davanti a Valentino....le altre Bridgstone dietro...come te lo spieghi??

segnala un abuso

oftheveins - 31/08/14

@luke_skywalker
Nel 2007 le gomme bridgestone le utilizzava anche la Suzuki. Ma forse dimentichiamo che l anno prima non erano così performanti. Qualcuno ci ha scommesso, altri preferiscono salire sul carro del vincitore. Ora ditemi che vi aspettavate uno strapotere di rossi sulla Ducati il giorno dell annuncio del matrimonio perfetto.

segnala un abuso

impegatto - 31/08/14

cosa serve arrivare in prima fila nelle qualifiche se poi in gara arrivi sempre tra il 5 ed il decimo posto?

segnala un abuso