MotoGP, Indianapolis: Marquez 10 e lode, Rossi terzo

Lo spagnolo della Honda soffre in avvio, ma reagisce da campione e vince ancora: seconda la Yamaha di Lorenzo, Pedrosa quarto

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Ancora Marquez, sempre e solo Marquez. Lo spagnolo della Honda trionfa anche a Indianapolis e conquista il suo decimo successo nel Motomondiale in altrettante gare disputate. Dopo una brutta partenza, il Cabroncito reagisce alla grande e al decimo giro fa il vuoto. Non c’è più storia: Lorenzo passa Rossi ed è secondo. Pedrosa resta giù dal podio. Iannone, protagonista di una super partenza, è tradito dalla sua Ducati ed è costretto al ritiro.

Grande partenza di Valentino Rossi che va a prendersi la prima posizione piazzandosi davanti alle Ducati di Dovizioso e Iannone.
Marquez, partito dalla pole position, si fa sorprendere e scivola al quarto posto per poi superare Iannone dopo pochi giri. La gara è splendida con continui colpi di scena. Rossi e Dovizioso sfiorano il contatto, Marquez ne approfitta e vola al comando ma Valentino non ci sta e torna davanti a tutti, con Lorenzo che cerca di inserirsi. A ogni curva può succedere di tutto e, forse per la prima volta dall’inizio del Mondiale, Marquez sembra in sofferenza. Ma per gli avversari è solo un’illusione perché al decimo giro lo spagnolo della Honda piazza uno scatto bruciante e scappa. Spavento per un contatto tra Aleix Espargaro e Bradl, col tedesco che vola sull’erba ma si rialza subito senza problemi.
A 12 giri dalla fine finisce il Gran Premio di Iannone, costretto al ritiro per un guasto meccanico alla sua Ducati Pramac. La seconda parte della gara è un monologo di Marquez, con Lorenzo che si assesta in seconda tenendo Rossi a distanza di sicurezza. Pedroda è quarto, Pol Espargaro è quinto davanti a Smith. Solo settimo Dovizioso. Ma la copertina è tutta per Marquez che, dopo solo un anno e mezzo di gare nella classe regina, riesce a eguagliare il record di Giacomo Agostini che nel 1968, nel 1969 e nel 1970 aveva vinto le prime dieci gare del Motomondiale nell’allora classe 500. Era dal 1997 che un pilota non riusciva a vincere dieci Gran Premi consecutivi: l’ultimo a riuscirci era stato l’australiano Michael Doohan. In classifica piloti Marquez sale a quota 250 punti, 89 in più di Pedrosa (161). Terzo Rossi a quota 157. La prossima gara del Mondiale di MotoGP è in programma domenica prossima 17 agosto sul circuito di Brno in Repubblica Ceca.

TAGS:
Motogp
Indinapolis
Marquez
Lorenzo
Rossi

I VOSTRI COMMENTI

wall64 - 14/08/14

Brno è un'altra delle piste che meglio si adatta alla caratteristiche della Yamaha! ma quest'anno, come abbiamo gia assistito, MM93 è talmente in forma che, in condizioni normali e a meno di cadute/incidenti..nessuno riuscirà a batterlo!! L'anno scorso vinse MM93 ,seguito da Pedrosa e da Lorenzo. quest'anno secondo il mio personale pensiero, il podio sarà una fotocopia di quello di domenica scorsa.

segnala un abuso

robi440 - 13/08/14

Cmq Lorenzo l'ho visto brillante...in questa gara ha preso le misure a Marquez....secondo me,a Brno lo batte!

segnala un abuso

stilix - 12/08/14

maxeem - Vale ha cambiato stile di guida, come lui stesso ha affermato "se guidassi come 10 anni fa adesso arriverei decimo", anche se lo vedo piu' "sporco "di JL. I risultati quest'anno si vedono, 6 podi in 10 gare sono un buon risultato. Sicuramente in questo momento il binomio MM Honda e' imbattibile, di una seperiorita' imbarazzante anche per piloti come VR e JL che non sono dei fermi e che di testa sono fortissimi.

segnala un abuso

maxeem - 12/08/14

stilix appurato che la honda è un po meglio della yamaha io direi che la differenza la sta facendo mm93 perchè pedrosa è una delusione totale, anche considerando i problemei che ha avuto, visto la moto che ha! rossi secondo me piu che il problema età ha il problema stile di guida troppo antico, oggi staccare forte e pennellare le curve serve a poco se poi incontri in pista lorenzo e mm o anche cs27 prima che si inseriscono a velocità doppia della tua!!!

segnala un abuso

curricurri64 - 12/08/14

peccato che miller lo tengono calmo con una open,altrimenti chissa...
l australiano doveva prenderselo la yamaha nn lasciarlo alla honda.
adesso dovrebbe anche arrivare un altro baby fenomeno francese già annunciato come l erede di marc.

segnala un abuso

curricurri64 - 12/08/14

con stoner in palla,sicuramente marquez avrebbe pagato più caro quei pochi errori che fa in gara.vorrei vedere marc guidare sotto pressione x vedere come reagisce.attualmente sta succedendo come nell era di rossi,quando tutti i piloti partivano già battuti e demotivati.
cmq,x ora,come visione di gara,marc è superiore.

segnala un abuso

stilix - 12/08/14

maxeem puo' darsi che con Stoner nn avrebbe fatto 10 vittorie di seguito, ma potremmo pure dire la stessa cosa con Vale o Lorenzo al top. Tutti continuano a dire che Honda e yamaha si equivalgono, personalmente sono del parere contrario, solo che quando sulla Honda sono arrivati prima Casey e poi MM e ne hanno saputo sfruttare il potenziale al massimo si e' vista la differenza. JL credo sia il massimo interprete della Yamaha, ma di piu nn puo' spremere da quella moto

segnala un abuso

rossonerisiamnoi - 11/08/14

Con Stoner si vedrebbe finalmente il vero potenziale di questa Honda

segnala un abuso

maxeem - 11/08/14

Stilix sono d'accordo con te ma sono quasi sicuro che con Stoner in pista mm 93 non avrebbe fatto 10 vittorie consecutive!

segnala un abuso