TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

MotoGP: Simoncelli pole a Montmelò

Marco beffa Stoner e Lorenzo. Rossi 7°

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

MotoGP: Simoncelli pole a Montmelò

Marco Simoncelli conquista la pole del GP di Catalunya, con il giro veloce in 1:42.413. Il pilota del team Honda Gresini beffa per soli 16 millesimi, l'ufficiale HRC Stoner. Chiude la prima fila Lorenzo (Yamaha, +0.315), terzo davanti a Spies (Yamaha), Dovizioso (Honda) e Crutchlow (Yamaha). Quarta fila per le Ducati di Rossi (+0.810, 7°) e Hayden, 8°. Abraham (Ducati) è caduto nei primi giri e si sospetta una lesione al polso sinistro.

Una buona prestazione in pista è la miglior risposta che si può dare alle critiche. Oltre ad un bel colpo di reni deciso, per uscire da un momento difficile. Così Simoncelli dribbla la sua scorta spagnola e si lancia a tutta manetta dentro le curve del Montmelò. Ne esce con una grande pole, firmata a meno di un minuto dalla bandiera a scacchi. Con tanto di brividino finale, quando provando a forzare ancora per un giro, prende un bella imbarcata che consiglia di accontentarsi. Bene così, perché tanto quei 16 millesimi di vantaggio su Stoner bastano per festeggiare e godersi gli applausi meritati, filtrando con indifferenza i fischi della peggior tifoseria spagnola.

Un primo passo per uscire da un momento no, oltre che un ottimo punto di partenza per una gara tiratissima, dove non si potrà sbagliare nulla. Un GP dove Stoner farà il diavolo fin dal via, pronto a vendicare lo smacco in qualifica. Anche se il vero pericolo per Simoncelli è Lorenzo. L'antagonista spagnolo, forte di un gran passo gara, non vede l'ora di passare sulle orecchie di Marco, proprio davanti al suo pubblico. Facendo attenzione che Sic, ha sì detto di aver compreso la reprimenda della Direzione Gara, ma da qui ad aprire la porta a Jorge ce ne passa. Tranquilli, nonostante i segnali di distensione tra i due (che ora di danno il cinque a fine qualifica. ndr), c'è da aspettarsi un bel duello da non perdere.

Facendo attenzione alla retrovia della seconda fila, dove Spies e Dovizioso affilano i canini, pronti a recuperare posizioni fin dal via. Visto che i due sono rispettivamente staccati di 14 e 21 millesimi da Lorenzo. Un soffio, come quello di 21 millesimi che relega Rossi dietro a Crutchlow. Un buon segnale per la Ducati che col motore nuovo si avvicina alla seconda fila. Buono, ma non buonissimo, visto che gli 8 decimi presi da Valentino ed Hayden dicono che, però, più di così la GP11 non può fare. Spremuta la Ducati in qualifica, adesso il Dottore dovrà lavorare nel warm-up per interpretare il meteo domenicale, provando a trovare una cura che valga rimonta e podio.

Positiva la prestazione di Bautista che con la Suzuki si piazza 9°, davanti a Barbera (Ducati) e Aoyama (Honda), mentre restano in difficoltà le Pramac di De Puniet e Capirossi. Elias (Honda LCR) è 14° e ultimo, visto che Abraham è scivolato ad inizio turno, rischiando una frattura al polso che, se confermata, potrebbe impedirgli di essere al via della gara. Quindi anche lui in poltrona, a vedere il GP insieme ad Edwards e Pedrosa, a riposo dopo le rispettive operazioni alla clavicola.

La griglia di partenza del GP di Catalunya, classe MotoGP

I VOSTRI COMMENTI

bart999 - 05/06/11

@matvale46 si sara' simile alla motogp.

segnala un abuso

matvale46 - 05/06/11

bart999 scusa ma dalle notizie ke ho letto la nuova Ducati stradale se non erro dovrebbe montare un telaio perimetrale non una soluzione con motore portante come dici!

segnala un abuso

Cris79h - 05/06/11

le honda sono le migliori del pacchetto..senza ombra di dubbio..le ducati arrancano ma arriveranno anche xkè c'è 1 certo dottore a curare la sindrome di stoner ke è rimasta in qle moto..ps:siamo sportivi nn trasformiamo qst sport meraviglioso come il calcio ke fa davvero skifo!!!

segnala un abuso

FRANCYCARU - 05/06/11

Oggi vince Stoner! La honda va fortissimo e lui é un fenomeno! Rossi può puntare al terzo posto ma é dura

segnala un abuso

27sempreovunque - 05/06/11

Io amo lo stile di guida di Stoner, ma a leggere certe minki@te di qualcuno mi viene da dargli contro; dire che Yamaha e Ducati sono pari alla Honda vuol dire essere un'ultrà col cervello scollegato! Quando una moto va forte con tutti i suoi piloti vuol dire che è la migliore sulla piazza, cosa che Ducati non è mai stata, solo un manico come Stoner è riuscito a farla vincere. Da Ducatista, podio o meno, spero solo di nn finire ancora a 15 secondi dalla vetta.

segnala un abuso

wrrccr - 05/06/11

gli antirossisti devono solo sperare che non piova, perché se piove neanche il padre eterno gli sta davanti

segnala un abuso

bart999 - 05/06/11

@massiminozippy la ducati utilizza un telaio in carbonio che fa anche da airbox piccolissimo attaccato alle teste del motore e poi di conseguenza e tutto attaccato al motore forcellone e codone e quindi il motore e' portante. il motore fa da telaio. una soluzzione che tra poco vedremo su una moto su strada della ducati che pero' il telaio sara' di alluminio per abbassare i costi, infatti ducati ha pagato il brevetto e' invenzione ducati come il desmo lo potra montare solo ducati.

segnala un abuso

bart999 - 05/06/11

@massiminozippy dipende come lo usi, sulle moto non deve essere molto riggido quindi e' piu' sottile piu' delicato. se ricordi l'ultimo anno di melandri con gresini in prova perse il forcellone si stacco con tutta la ruota.

segnala un abuso

cody46 - 05/06/11

un grande warm up sta mattina,sic e grande in qualunque situazione.sole,piogga...e dietro di lui....rossi e hayden.bel lavoro ducati,continuate cosi,penso che vedremo una gran bella gara.ma dove finito il bimbo viziato spagnolo sta mattina ?

segnala un abuso