Dovi al massimo: 10. Nessuno mai come Fenati: 0

Un vero trionfo, e ha usato la testa. Il gesto di Fenati rasenta il crimine. Anonimo Rossi nel disastro Yamaha

di LUCA BUDEL
Dovi al massimo: 10. Nessuno mai come Fenati: 0

ANDREA DOVIZIOSO – VOTO 10
10 come le sue vittorie in sella alla Ducati, meglio di lui sulla rossa ha fatto solo Casey Stoner. Aggiungiamo che Andrea a Misano non aveva mai vinto. Quindi siamo alle prese con un vero trionfo, un trionfo arrivato usando la testa. La sua lettura della corsa, che gli ha consentito di mettere in crisi Lorenzo e di battere Marquez, è da manuale della MotoGP. Nel frattempo è risalito alla piazza 2 nel mondiale. Bravissimo!

MARC MARQUEZ – VOTO 9
In qualifica è stato protagonista di un numero fuori da ogni standard. Una caduta spettacolare, poi poco più di due minuti impiegati per raggiungere i box, risalire in moto e dare caccia alla pole. Repertorio da fenomeno, che in gara non è stato comunque sufficiente per arrestare la fuga di Dovizioso. La difesa è stata più che dignitosa e il  quinto mondiale in MotoGP sempre più vicino.

JORGE LORENZO – VOTO 6
Rovina tutto negli ultimi chilometri, tratto in inganno dalla strategia del compagno di squadra. Merita la sufficienza per la pole del sabato e per aver contenuti fino al momento della caduta gli attacchi di Marquez.

VALENTINO ROSSI – VOTO 5,5
Probabilmente la gara più anonima della sua stagione, travolto dalla crisi tecnica della Yamaha e incapace con i suoi tecnici di mettere almeno una pezza sulla pista più vicina a casa sua. Un peccato vederlo praticamente passeggiare, quasi mai inquadrato in 45 minuti di gara.

YAMAHA – VOTO 3
Quando pensi di aver raggiunto il fondo del barile si apre una nuova buca. E’ il trend del marchio che era riuscito a mettere all’angolo la Honda e che oggi si scopre quarta forza del campionato. Una crisi tecnica senza fine che riduce i suoi piloti e semplici comparse.

ROMANO FENATI – VOTO 0
Il gesto di Misano rasenta il crimine. Il ragazzo merita di essere fermato a lungo per la sicurezza dei suoi avversari ma anche per la sua. Le corse in moto non sono ancora una disciplina come quella raccontata nel film Rollerball. Chi gli è vicino dovrebbe aiutarlo.

TAGS:
Motogp
Pagelle
Misano

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X