Un Mondiale spettacolare: cinque cose che ci sono già piaciute un sacco

La sfida Ronaldo-Messi, il fiero Iran, i bomber ritrovati e... il VAR

di LUCIANO CREMONA

Sono volate, queste prime 48 partite dei Mondiali. Un soffio che ci ha portati dritti agli ottavi, che prenderanno il via sabato. Gironi che ci hanno portato a una serie di record statistici storici (il giocatore più vecchio ad essere mai sceso in campo nella Coppa del Mondo, la serie quasi infinita di partite senza 0-0, la prima volta di una squadra qualificata grazie al numero di cartellini gialli). Ora si passa agli ottavi, dunque, ma negli occhi ci sono rimaste tante cose belle che non possiamo sottolineare.

UNA CROAZIA SPETTACOLO: DOVE ARRIVERÀ

UNA CROAZIA SPETTACOLO: DOVE ARRIVERÀ

Senza Italia, tutti ci dobbiamo trovare una nazionale alla quale affezionarci. Belgio e Croazia stanno spopolando: giocano bene, segnano, hanno giocatori di grande qualità. Ma, diciamolo: la nazionale croata è quella che ha maggiormente impressionato, non solo per il 3-0 senza appello rifilato all'Argentina. Modric sta regalando il suo calcio delizioso candidadosi al Pallone d'Oro, ma è tutta la squadra che sta finalmente traducendo in concreto tutta l'immensa dose di qualità della quale dispone. La cattiveria di Mandzukic, gli strappi di Perisic, un centrocampo nel quale Kovacic fa panchina e dove Badelj, Brozovic e Rakitic sono meravigliosi scudieri di Modric, appunto, fanno della Croazia una delle possibili favorite. Potrebbe sfidare la Spagna ai quarti, sarà una sfida, nel caso, da non perdere.

GRAZIE VAR

GRAZIE VAR

C'è ancora chi non l'ha capito, chi fatica ad accettarlo, chi lo chiede ad ogni azione (non si potrebbe, dovrebbero piovere i gialli). Eppure questo VAR poi tanto male non è, vero? Chiedete alla Spagna, che passa per prima nel girone con la convalida del gol di Iago Aspas nel recupero. Il guardalinee aveva segnalato il fuorigioco. Solo uno degli esempi. Certo, a volte non è stato chiamato (vedi Germania-Svezia, Boateng), a volte è stato benevolo (giallo a Ronaldo con l'Iran), a volte un po' pedissequo (siamo già al record di rigori assegnati). Ma col Var il Mondiale è stato ripulito da una serie di errori che senza tecnologia avrebbero scatenato polemiche a non finire.

RONALDO-MESSI, LA SFIDA INFINITA

RONALDO-MESSI, LA SFIDA INFINITA

Potrebbero sfidarsi ai quarti, e sarebbe la summa della loro rivalità sportiva. In due settimane ne abbiamo viste di tutti i colori. La clamorosa tripletta di Ronaldo alla Spagna, il flop di Messi con l'errore dal dischetto contro l'Islanda, il gol di CR7 di testa contro il Marocco, lo psicodramma argentino, gli errori del portoghese contro l'Iran, la resurrezione di Messi e di un'intera nazione contro la Nigeria. Bello, bellissimo. Meglio Ronaldo, non c'è dubbio, fino ad ora. Ma il bello deve ancora venire.

BOMBER ALLA RISCOSSA

Non solo Ronaldo (quattro gol in tre partite). Il Mondiale 2018 ha riscoperto i centravanti d'area e i capocannonieri. Se negli ultimi Mondiali gli attaccanti erano rimasti con statistiche normali, ecco che in Russia si sono scatenati. Lukaku quattro gol in due partite, Kane addirittura cinque (entrambi hanno riposato nel terzo turno). Ci sarà da divertirsi, con Diego Costa, Suarez, Cavani pronti a scatenarsi. Ci sarebbe anche Neymar? Per ora sì, lui ha sparato a salve.

MAROCCO, IRAN E NON SOLO: GIÙ IL CAPPELLO

MAROCCO, IRAN E NON SOLO: GIÙ IL CAPPELLO

Alzi la mano chi, nel finale di Iran-Portogallo, non ha pensato almeno per un secondo: "Oh, ma questi meritano di passare". Ed è stato così. Marocco e Iran, ad esempio, ci hanno scaldato il cuore. E badate: non per simpatia e basta. Ma anche per la proposa calcistica. Squadre pronte per il Mondiale, tatticamente ben messe, fisicamente super (chiedete alla Spagna), e con valori tecnici importanti. La Corea ha eliminato la Germania, il Messico sta stupendo, Panama ha segnato i suoi primi gol Mondiali. Non male, vero?

TAGS:
Mondiali 2018

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X