Tifoso di giornata - Grazie a chi ci fa tifare e gufare

Nella prima giornata di riposo dopo due settimane mondiali, ecco il bilancio di un "occasionale"

di ANDREA SARONNI (@andysaro)
Tifoso di giornata - Grazie a chi ci fa tifare e gufare

Oggi riposo, non so se dolermene o esultare. Perché il primo giorno libero dopo due settimane di pallone mondiale e di tutto ciò che gli sta intorno è da crisi di astinenza, in battuta è un giorno vuoto, inutile, stanco, fastidioso. Ma dall’altra parte, la vita da occasionale è altrettanto stressante, ogni giorno il pensierino tenero verso Ventura, il suo capitanone, gli altri prodi e il loro magno presidente federale vola alto, dovrebbero pagare i danni a chi deve cambiare maglia e faccia ogni giorno. Meno male che qualcuno mi ha aiutato, su tutti la Germania, che ha regalato l’emozione più grande. Triste tifare contro, eh? Specie per pura rivalità, Dna, se poi parliamo seriamente di calcio, quello che è successo ai deutschen è un incidente di percorso, di ricambio generazionale non felice come in altre occasioni.

Ma il loro futuro appare decisamente ancora e sempre più roseo del nostro e di quello di molte altre scuole. Un grazie da parte mia anche a Leo Messi, che vive e lotta con noi, e per estensione alfabetica anche al Messico, che sventolando una bandiera uguale alla nostra è riuscito a fare fuori gente che ci sta parecchio sulle croste come i citati tedeschi e i coreani. Gli svedesi, vabbé, ora c'è tutto il tempo è il modo per gufarli: certo la loro qualificazione da prima classificata che ha stappato sui social (e su qualche giornale) il flusso del “beh, visto, non erano così scarsi” è andata di traverso, specie a chi (come me) non vuole sentire mezza parola di revisionismo sul disastro azzurro. Grazie al pupillo Eriksen, alla Svizzera e soprattutto ai telecronisti della RSI impazziti come sudamericani al gol di Shaqiri con la Serbia, agli iranianip e al loro orgoglio. Con tutti loro, questa prima parte di esilio mondiale, di rospone, è andata giù più facilmente. E ora, consapevole che arriva il peggio, vai con la seconda parte. Si andrà per eliminazione, come da formula. Vinca il migliore, cioè, il meno peggio per noi vedove inconsolabili.

TAGS:
Tifoso di giornata
Mondiali 2018
Russia 2018
Saronni
Germania

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X