Mondiali 2018, spionaggi e depistaggi: la Corea del Sud con numeri falsi per ingannare gli avversari

La rivelazione del ct coreano alla vigilia del match d'esordio contro la Svezia

Mondiali 2018, spionaggi e depistaggi: la Corea del Sud con numeri falsi per ingannare gli avversari

Spionaggio e sotterfugi... il Mondiale è anche questo. L'allenatore della Corea del Sud, Shin Tae-yong, ha rivelato che i suoi giocatori hanno indossato numeri di maglia 'diversi' durante le partite di preparazione per ingannare i futuri avversari alla Coppa del Mondo, a partire dalla Svezia contro cui la nazionale orientale farà il suo debutto oggi. Con l'eccezione della stella della squadra Son Heung-min e del capitano Ki Sung-yueng, "tutti gli altri giocatori indossavano numeri un po' differenti", ha annunciato in conferenza stampa l'allenatore sudcoreano a 24 ore dal match. "È molto difficile per gli occidentali distinguere gli asiatici, ecco perché lo abbiamo fatto", ha aggiunto Shin Tae-yong per giustificare il suo sotterfugio.

TAGS:
Mondiali
Russia 2018
Corea del Sud

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X