Mondiali 2018: Brasile-Belgio 1-2, Diavoli Rossi in semifinale

Un autogol di Fernandinho e De Bruyne eliminano la Seleçao, a cui non basta la rete di Renato Augusto: per Hazard e compagni ora c'è la Francia

di CESARE ZANOTTO

Nel secondo quarto di finale del Mondiale, il Belgio supera il Brasile per 2-1 e si qualifica per la semifinale dove affronterà la Francia (martedì 10 luglio a San Pietroburgo). I Diavoli Rossi passano in vantaggio grazie all'autogol di Fernandinho (13') e trovano il raddoppio con De Bruyne, bravo a infilare Alisson con un destro all'angolino (31'). Renato Augusto accorcia di testa nel finale (76') ma non basta: la Seleçao è eliminata.

LA PARTITA
E' una notte che nessuno, in Belgio, potrà mai dimenticare. I Diavoli Rossi fanno fuori il Brasile e centrano la semifinale del Mondiale dove se la vedranno con la Francia, in un match che potrebbe regalare ai ragazzi di Martinez un evento storico per un intero popolo. La partita con la Seleçao è una battaglia fisica e nervosa, ma prima di tutto è un duello tattico stravinto dal c.t. dei belgi, che organizza un 3-4-3 con parecchie novità che si riveleranno vincenti e, dunque, decisive.

Mertens e Carrasco, sin qui titolari, vanno in panchina perché contro il Brasile, prima di tutto, c'è bisogno di equilibrio. E allora spazio a Fellaini in mezzo al campo (straordinario con Witsel) e a Chadli (l'eroe contro il Giappone) sulla fascia di sinistra. Due mosse furbe, anche se il vero colpo di genio riguarda il tridente d'attacco: De Bruyne parte centralmente, mentre Lukaku rimane largo a destra e Hazard a sinistra; non solo: il trequartista del City è l'unico ad avere importanti compiti difensivi, con gli altri due pronti a restare alti per avviare il contropiede. E la gara fila esattamente come il Belgio vorrebbe, perché il Brasile va sotto al 13' per l'autorete di Fernandinho (colpo di spalla nella propria porta sugli sviluppi di un corner) e poi è dunque costretto a sbilanciarsi.

I Diavoli Rossi, avanti 1-0, lasciano dunque l'iniziativa alla Seleçao e colpiscono in ripartenza alla prima chance: Lukaku prende palla nella propria metà campo e parte in verticale come un trattore; poi, una volta raggiunta (quasi) la trequarti, allarga a destra per De Bruyne che di destro fa secco Alisson al minuto 31. Il Brasile, che deve vedersela contro il muro belga, cambia pelle nella ripresa con gli ingressi in campo di Firmino (al posto di Willian) e soprattutto di Douglas Costa, recuperato dall'infortunio e micidiale con le sue accelerazioni che impegnano Courtois in un paio d'occasioni (62' e 75'). Il Belgio sceglie di aspettare e l'idea è anche buona fino al 76', quando Renato Augusto (entrato da tre minuti per Paulinho) segna di testa sul servizio di Coutinho. E' la scossa che regala 15 minuti (abbondanti) di fuoco, con Renato Augusto (ancora lui) vicino al 2-2 all'80' e poi Coutinho a un passo dal pari all'84'. L'ultima possibilità capita sui piedi dell'uomo più atteso, Neymar, che al 94' trova la super risposta di Courtois prima del triplice fischio dell'ottimo arbitro Mazic: il Belgio riscrive un pezzo di storia del proprio paese, per il Brasile si tratta invece di un altro flop Mondiale dopo il 7-1 preso in semifinale nell'edizione casalinga del 2014.

LE PAGELLE

Hazard 7,5 - Non lo tengono in alcun modo. Fa impazzire Fagner e chiunque cerchi di fermarlo, poi nella seconda parte del match gioca con intelligenza: tiene palloni che valgono oro, prende falli, apre il campo per i compagni. Un leader vero.

De Bruyne 7,5 - Concede strappi spaventosi quando parte in verticale. Martinez lo fa partire centralmente in attacco e lui lavora per tre: difende, imposta e colpisce, come in occasione del 2-0 con cui indirizza la gara.

Lukaku 7,5 - Primo tempo da superstar. Devastante in progressione e lucido con la palla tra i piedi. Suo l'assist per il 2-0 di De Bruyne, fisicamente è al massimo.

Neymar 4,5 - Un altro bocciato di lusso dopo Messi e CR7. Un fantasma per oltre un'ora di gioco, poi dà qualche minimo cenno di vita nell'ultima parte di gara, ma è troppo poco.

Fernandinho 4 - Sostituisce lo squalificato Casemiro e la differenza è abissale. Salta con paura in occasione del suo autogol con cui sblocca la sfida. In mezzo al campo è inutile sia in fase d'impostazione e sia quando c'è da filtrare.

Douglas Costa 6,5 - Entra al 13' della ripresa e concede qualche accelerazione importante, che crea difficoltà ai Diavoli Rossi. Impegna Courtois in due occasioni, Vertonghen lo soffre tantissimo.

Gabriel Jesus 4 - Spalle alla porta è come non averlo, mentre dentro all'area non si vede mai in fase conclusiva. Il centravanti titolare del Brasile chiude il Mondiale con zero gol all'attivo.

IL TABELLINO

BRASILE-BELGIO 1-2
Brasile (4-2-3-1): Alisson 6; Fagner 5, Thiago Silva 5,5, Miranda 6, Marcelo 6; Fernandinho 4, Paulinho 5 (28' st Renato Augusto 7); Willian 5 (1' st Firmino 5,5), Coutinho 5, Neymar 4,5; Gabriel Jesus 4 (13' st Douglas Costa 6,5).
A disp.: Ederson, Cassio, Pedro Geromel, Casemiro, Filipe Luis, Marquinhos, Danilo, Fred, Taison. All.: Tite 4,5
Belgio (3-4-3): Courtois 7; Alderweireld 7, Kompany 7, Vertonghen 6; Meunier 7, Fellaini 7,5, Witsel 7, Chadli 7 (38' st Vermaelen sv); De Bruyne 7,5, Lukaku 7,5 (42' st Tielemans sv), E. Hazard 7,5.
A disp.: Mignolet, Casteels, Carrasco, Mertens, T. Hazard, Januzaj, Dembélé, Boyata, Batshuayi, Dendoncker. All.: Martinez 7,5
Arbitro: Mazic (Serbia)
Marcatori: 13' aut. Fernandinho (Bra), 31' De Bruyne (Bel), 31' st Renato Augusto (Bra)
Ammoniti: 
Alderweireld, Meunier (Bel); Fernandinho, Fagner (Bra)
Espulsi: -

TAGS:
Mondiali
Russia 2018
Quarti di finale
Brasile
Belgio

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X