La sceneggiata, Neymar reagisce così: "C'è qualcuno che vuole minarmi"

Le parole del brasiliano per respingere le accuse (non nuove) su certi suoi atteggiamenti in campo

La sceneggiata, Neymar reagisce così: "C'è qualcuno che vuole minarmi"

"Le critiche, le accuse? Lo so, c'è gente che vuole minarmi, ma io non ci casco. Sono qui per giocare il mio calcio e aiutare il Brasile ad andare avanti e a vincere il Mondiale. Le altre cose non mi interessano, io gioco il mio calcio". O Ney Neymar e un dopo-partita che non è solo il 2-0 al Messico, la gioia di un gol e di assist, ma è anche l'attacco diretto (a lui) per quella sceneggiata a bordo-campo, al 26' della ripresa, per un banale tocco a una caviglia, da parte del messicano Layun.

Neymar si è accartocciato su se stesso, con grida di dolore e smorfie conseguenti. L'arbitro Rocchi ha guardato da vicino, il Var ha fatto il resto, lo si era capito quasi al volo: una sceneggiata, non la prima della sua carriera. Nessun provvedimento e Neymar è tornato in campo. Normalmente.

E' un qualcosa di negativo, di sbagliato che sta emergendo attorno a lui, alle sue partite, alla sua carriera e a questi atteggiamenti che sono lontani anni luce dalla sua classe. Perché insiste, allora? La sua prima risposta è stata così: "C'è, qualcuno che vuole minarmi". Accusarlo, rompere qualcosa dentro o attorno a lui.

E' STATA DURA, SIAMO STATI BRAVI

La sua gioia. “Dobbiamo congratularci con tutta la squadra. Ci sono stati momenti della partita in cui abbiamo sofferto, ma di fronte avevamo un Messico complicato da affrontare, con forza e qualità. Noi abbiamo dimostrato di averne di più”. Le parole di O Ney che ha chiuso il match con un gol e un assist.

TAGS:
Mondiali russia 2018
Neymar
Critiche

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X