Croazia in finale: l'annus horribilis di Kalinic continua

L'attaccante del Milan è stato rispedito a casa per un capriccio. Niente riscatto sul campo

Croazia in finale: l'annus horribilis di Kalinic continua

"Smettila di fare i capricci, altrimenti...". Chiunque questa frase l'ha sentita più volte nel corso della propria vita, chi più e chi meno. Dietro quell'altrimenti la voce del genitore o dell'allenatore di turno. La gravità è sempre stata variabile, ma dopo Russia 2018 ha toccato un nuovo apice nella scala: "Altrimenti non giochi la finale del Mondiale". Firmato ct della Croazia Dalic, destinatario Nikola Kalinic. Lui che per un capriccio è riuscito a rovinare una stagione pessima che con la finalissima di Mosca avrebbe potuto avere un lieto fine clamoroso. E invece pizza e birra con gli amici sul divano.

Come si suol dire piove sempre sul bagnato, ma sulla testa di Kalinic da ormai diversi mesi la nuvola fantozziana sta diluviando qualsiasi cosa, specialmente una pioggia di insulti che sull'asse Milano-Kaliningrad hanno accompagnato la stagione dell'attaccante. Dopo una prima annata terribile con il Milan, con tanto di punizione di Gattuso e fischi perpetui di San Siro, Kalinic ha pensato bene di nascondere al suo ct i problemi fisici che lo stesso Gattuso ha svelato in seguito, rifiutandosi di entrare nel finale contro la Nigeria e vincendo un biglietto di ritorno anticipato dalla sua federazione, guardando così' da casa il Mondiale più glorioso di sempre della sua Croazia.

Tutto per un capriccio, come ha dichiarato l'autorevole Clarin dall'altra parte dell'Oceano Atlantico. Per Kalinic una sola consolazione: la medaglia, che sia d'oro o d'argento, visto che comunque sia per la Fifa fa parte della spedizione croata. Sempre che non vada casualmente persa, dimenticata, smarrita durante la spedizione o chissà, rotta. Ma no, non può piovere per sempre.

TAGS:
Mondiali 2018
Kalinic
Croazia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X