Mondiali Russia 2018, Pekerman: "Non è facile restare in 10 dopo tre minuti"

Il ct della Colombia commenta così il ko con il Giappone: "Nella ripresa abbiamo pagato fisicamente l'inferiorità numerica"

Mondiali Russia 2018, Pekerman: "Non è facile restare in 10 dopo tre minuti"

E' stato un esordio amaro per la Colombia, sconfitta dal Giappone nel primo match del Mondiale. "Volevamo iniziare con la vittoria - dice Pekerman, ct dei sudamericani, dopo la gara persa per 2-1 -. Un incontro si prepara pensando di giocare 11 a 11 e perdere dopo tre minuti un giocatore (il riferimento è all'espulsione di Sanchez, ndr) così importante non è facile".

Pekerman commenta così il match: "Abbiamo resistito nel primo tempo, conquistando il pareggio con un giocatore in meno. Ma il Giappone si è adattato alla situazione nel secondo, riuscendo a giocare meglio e a creare le opportunità per vincere la partita. Avevamo sufficiente potenziale offensivo, ma avevamo un giocatore in meno nella zona difensiva centrale dove il Giappone ha giocato bene. E nella ripresa lo abbiamo pagato fisicamente".

TAGS:
Russia 2018
Colombia
Mondiali

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X