Brasile, Tite attacca l'arbitro: "Sul gol della Svizzera fallo evidente su Miranda"

Il ct della Selecao: "Non si possono concepire certi errori a questi livelli"

Brasile, Tite attacca l'arbitro: "Sul gol della Svizzera fallo evidente su Miranda"

E' flop Brasile all'esordio mondiale contro la Svizzera. Ma a fine partita il ct della Selecao Tite non ci sta e accusa l'arbitro. "Non voglio giustificare il risultato ma c'era un evidente fallo di Zuber su Miranda - ha detto riferendosi al gol del pareggio degli elvetici - L'azione è stata molto chiara. Non esiste la possibilità di un'interpretazione diversa. Non si possono concepire certi errori quando si è a questi livelli".

"Può sembrare un tentativo di giustificare il risultato, ma non è così - ha proseguito Tite nel post gara - Quello su Miranda era fallo, è evidente. Posso accettare di parlare di altri gol subiti da palla inattiva, ma oggi proprio no. La spinta subita da Miranda è fin troppo evidente". "Diciamo allora che ho sbagliato io - ha detto il diretto interessato Miranda - Nel senso che avrei dovuto buttarmi a terra quando lui (Zuber) mi ha spinto. Tutto sarebbe stato più evidente, e la decisione potrebbe essere stata diversa. C'era l'arbitro al video e a fine partita mi hanno detto che c'è stato un check, ma ora eè meglio pensare ad altro e in particolare alla prossima gara".

TAGS:
Mondiali
Russia 2018
Brasile

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X