Belgio-Panama 3-0. Un lampo di Mertens illumina i Diavoli Rossi. Poi si scatena Lukaku

Primo tempo di sofferenza, poi la squadra belga trova la via del gol e stravince la gara d'esordio. La resistenza di Panama dura fino al gol di Mertens

di ROBERTO OMINI
Belgio-Panama 3-0. Un lampo di Mertens illumina i Diavoli Rossi. Poi si scatena Lukaku

Belgio-Panama 3-0. Un tempo per soffrire, il secondo per far capire che il Belgio a questi Mondiali farà strada. Il gol di Mertens al 2' st è un magnifico pezzo di bravura che porta i Diavoli Rossi al successo pieno, corredato poi dalla doppietta di Lukaku e dalla classe di De Bruyne e Hazard. Certo, Panama al debutto mondiale è forse la Nazionale meno attrezzata. Ma quel che serviva esibire, il Belgio l'ha esibito.

LA PARTITA

Per un tempo -il primo- il Belgio dà l'idea di rincorrere le sofferte gare d'esordio di Germania, Brasile, Argentina e pure la Francia, quel calcio d'élite che s'imbatte nella forza e nell'agonismo di Nazionali prive di titoli nobiliari. E la sfida al debuttanti di Panama, dipinti come si fa di solito in casi così con divertita e sbagliata ironia, per i Diavoli Rossi sembra un ruvido impatto con un calcio fatto di fisicità, intralcio sistematico al gioco, ripetute scorrettezze tattiche e un'idea di squadra che oramai -in quest'epoca- non ha più segreti per nessuno.
Per un tempo -il primo, appunto- è una partita così, senza strilli di passione: i belgi vanno 9 volte al tiro (solo 3 in porta), con qualche buona idea-gol non sfruttata o rigettata dagli avversari e loro, i ragazzi di Panama, che badano a difendersi, a chiudere spazi, a dannarsi per tenersi stretto un miracolo nel giorno dell'esordio mondiale.
Cosa fare per venirne a capo? Prima di tutto, avere pazienza. Continuare a fare il gioco che si conosce. E poi sfruttare il manipolo di bei nomi (Hazard e De Bruyne, Lukaku e Mertens) che il Belgio può vantare e tocca a Dries Mertens, al via del secondo tempo, esibire un numero d'alta scuola con un tiro al volo, incrociato, da destra a sinistra, che non dà scampo a Penedo, portiere panamense. Prodezza autentica, un'immagine da conservare e pure un gol scacciapensieri. L'1-0 è un po' la fuga da quel mezzo incubo che si chiama insuccesso d'esordio.
A quel punto, la sfida scivola via con l'intensità prevista alla vigilia. Con le aperture di credito che il Belgio può vantare -tattiche e tecniche- e che Panama alla lunga non riesce più a fronteggiare, dopo aver consumato un sacco di energie e pure di cartellini gialli per resistere. Così ecco che la partita diventa... logica. I due gol dello scatenato Lukaku al 24' e al 30' della ripresa (il primo su delizioso assist di De Bruyne) certificano la netta superiorità di un Belgio che non sbaglia la "prima".
Mentre a Panama, nei minuti finali e con qualche leggerezza che il Belgio si concede, restano un paio di buone occasioni in zona-gol non sfruttate e che sarebbero servite, eccome, a questo gruppo ricco di buona volontà e a caccia di un sorriso: gli spetta.

LE PAGELLE

Courtois 6,5 - Pomeriggio di normale impegno e non di ingegno, l'importante è farsi trovare pronti.
De Bruyne 7 - Il suo calcio pulito ed essenziale lo manifesta senza mai eccedere. L'assist per il primo gol di Lukaku è un raro pezzo d'arte.
Witsel 6,5 - S'incarica di far fatica, di portare palloni ed energie fino a spremere la resistenza panamense.
Mertens 8 - Potrebbe anche aver fatto zero nel corso di tutta la partita (ma non l'ha fatto, sia chiaro). Sta di fatto che il gol che toglie i pensieri al Belgio è una prodezza di cui l'azzurro (Napoli) è capace. Prodezza autentica.
Lukaku 8 - Ha la faccia triste e tirata, i palloni che gli arrivano sono da difendere strenuamente, non sembra trovare spazi di manovra. Poi nel cuore della ripresa si accende e festeggia con una doppietta questo suo giorno mondiale.
Gomez 6,5 - E' un po' il cuore pulsante della squadra panamense, l'uomo che governa il gioco davanti alla difesa e prepara i rilanci. Ha tante energie positive.

IL TABELLINO

BELGIO-PANAMA 3-0
Belgio (3-4-3): Courtois 6,5; Alderweireld 6,5, Boyata 6, Vertonghen 6; Meunier 6,5, De Bruyne 7, Witsel 6,5 (45' st Chadli sv), Carrasco 6 (29' st Dembele 6); Mertens 8 (38' st T. Hazard), Lukaku 8, E. Hazard 6,6. A disp.: Mignolet, Casteels, Dendoncker, Fellaini, Tielemans, Januzaj, Batshuayi.  Ct: Martinez 6,5 
Panama (4-1-4-1): Penedo 7; Murillo 6, R. Torres 5,5, Escobar 5, Davis 6; Gomez 6,5; Barcenas 5,5 (18' st G. Torres 5), Cooper 6, Godoy 6, J. Rodriguez 5 (18' st Diaz 5,5); Perez 5 (28' st Tejada 5,5). A disp.: Calderon, A. Rodriguez, Machado, Cummings, Ovalle, Baloy, Pimentel, Avila, Arroyo. Ct: Gomez 6
Arbitro: Sikazwe (Zambia)
Marcatori: 2' st Mertens (B), 24' st Lukaku (B), 30 ' st Lukaku (B)
Ammoniti: Meunier, Vertonghen, De Bruyne (B), Davis, Barcenas, Cooper, Murillo, Godoy (P)
Espulsi: --




TAGS:
Mondiali
Russia 2018
Belgio
Panama

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X