6 luglio 1974, Brasile-Polonia 0-1: Lato e quella Polonia più bella di sempre

E' il miglior risultato della storia del calcio polacco, una "generazione di fenomeni" cui si aggregherà poi Boniek e sarà protagonista anche nel '78 e nell'82

6 luglio 1974, Brasile-Polonia 0-1. E' la finale per il terzo posto, i Mondiali si disputano in Germania, e per la Nazionale polacca è il miglior risultato della storia. Una squadra ricca di straordinari talenti, "una generazione di fenomeni" come si dirà poi, che nel '72 ha conquistato l'oro olimpico: da Deyna e Szarmack, dal gigantesco portiere Tomaszewski a Gadocha, fino a Grzegorz Lato che è il protagonista di quel Mondiale, capocannoniere con 7 gol.  Un anno dopo arriverà Boniek e quella Polonia sarà protagonista anche ai Mondiali del '78 e dell'82 quando fu sconfitta in semifinale dall'Italia di Bearzot e Pablito Rossi. E' una Nazionale considerata fra le outsider, ma si capisce subito che è destinata a a fare strada. Nella prima fase schianta l'Italia di Valcareggi, col 2-1 che estromette gli azzurri dal Mondiale. Nel girone che porta in finale, batte Svezia e Jugoslavia, perdendo 1-0 contro la Germania dopo una gara combattutissima. E si guadagna la sfida col Brasile per il terzo posto, Brasile estromesso dalla finalissima per mano dell'Olanda di Cruyff. E' una partita di alto livello tecnico-tattico, conclusa dal settimo sigillo di Lato che realizza il gol a modo suo, con una irresistibile corsa di 50 metri e il perfetto diagonale. Nella storia del calcio polacco, Lato è uno dei simboli: dal 2008 al 2012 è stato a capo della Federcalcio del suo Paese, lasciando poi l'incarico a Zibi Boniek.

TAGS:
Mondiali russia 2018
Accadde oggi
Brasile
Polonia
6 luglio 1974

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X