4 luglio 1954, Germania-Ungheria 3-2: finale a sorpresa, fra sospetti e polemiche. Senza fine

Gli ungheresi stra-favoriti perdono la finale del Mondiali svizzero contro i tedeschi. E si scatena il finimondo: storie di complotti, doping, vendette e altro ancora. Mai provato

IPP

4 luglio 1954, Germania-Ungheria 3-2. I tedeschi sono campioni del Mondo, per la prima volta. L'Ungheria non si capacita di una sconfitta che nessuno si aspetta. Per qualcuno la Nazionale di Puskas, Kocsis e Hidekguti è stata la squadra più forte di tutti i tempi e arrivava a quella finale con risultati esorbitanti, compreso un 8-3 proprio ai danni della Germania nella fase a gironi. L'andamento della gara fatale aveva visto l'Ungheria avanti subito di due gol (Puskas e Csibor) dopo 8 minuti, ma quei tedeschi avevano tecnica, energia e spirito tanto da arrivare al 2-2 a metà del primo tempo e giocare poi una ripresa di grande vigore atletico, fino a trovare il gol del successo all'84' con Rahn. Una conclusione incredibile, per chi aveva assistito alla rassegna mondiale giocata in Svizzera, tanto da accreditarla come il "miracolo di Berna". Finita la partita, il finimondo: gli ungheresi parlarono subito di complotto ai loro danni, dell'Occidente contro un Paese dell'Est, altri di finale "venduta" in cambio di forniture utili al governo magiaro, fino a sconfinare nel sospetto del doping cui la Germania avrebbe fatto ricorso, con tanto di pseudo-prove legate ai malesseri (un morbo itterico) di alcuni giocatori tedeschi alcuni giorni dopo la partita. Il "giallo" di quella finale tale è rimasto, senza mai una prova che potesse confermare qualcuna delle tesi citate: 64 anni dopo, se ne parla meno, anche niente. E tutto resta scritto nella storia del Pallone come giallo irrisolto.

TAGS:
Mondiali russia 2018
Germania
Ungheria
Accadde oggi
4 luglio 1954

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X