Napoli, Sarri disdisce l'affitto della villa: segnale d'addio?

De Laurentiss sta cercando di blindare il tecnico, ma il rinnovo non arriva

Napoli, Sarri disdisce l'affitto della villa: segnale d'addio?

Il futuro di Sarri è ancora tutto da decidere. De Laurentiis sta cercando di blindarlo proponendogli un rinnovo del contratto con ingaggio doppio e nessuna clausola di rescissione, ma alcuni indizi sembrano allontanare il tecnico da Napoli. Stando a "Il Mattino", l'allenatore azzurro avrebbe disdetto infatti il contratto d'affitto della sua villa a Varcaturo. Un segnale preoccupante, che getta qualche ombra sulla permanenza di Sarri a fine stagione.

Al momento la situazione di Sarri è in una fase di stallo e il cambio di casa del tecnico potrebbe essere soltanto una coincidenza senza alcun significato. Un cambiamento che però va registrato e che qualcuno interpreta come un primo segnale di addio. L'accordo sul rinnovo con De Laurentiis, del resto, ancora non è arrivato. E, stando sempre al Il Messaggero, pare che le parti siano abbastanza distanti. Sarri si aspetta un sostanzioso ritocco dell'ingaggio (attualmente guadagna intorno ai 1,5 mln a stagione) e AdL sembra intenzionato a proporgli un raddoppio dello stipendio, senza più alcuna clausola di rescissione (attualmente è di 8 mln).

Un po' poco, forse, visto il forte interesse del Chelsea per l'allenatore azzurro. Sarri, infatti, piace molto a Roman Abramovich. E, nonostante le smentite dell'agente del manager toscano, pare ci siano stati già anche alcuni contatti non solo informali. Tutto, ad ogni modo, dipenderà anche dal futuro di Antonio Conte, per cui c'è un'elevata clausola in caso di esonero. A Napoli il rinnovo di Sarri resta una questione aperta.

TAGS:
Calcio
Mercato
Sarri
Napoli

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X