Milan: Suso e il suo agente a Casa Milan. Leonardo: "Atto dovuto"

Il dt rossonero gela la Roma: "Non ipotizziamo la sua partenza"

Milan: Suso e il suo agente a Casa Milan. Leonardo: "Atto dovuto"

Nel corso della presentazione di Reina e Strinic, Leonardo ha fatto il punto sul futuro di Suso, dopo che il giocatore e il suo agente Lucci sono stati a Casa Milan a colloquio per un'ora con la dirigenza rossonera. "E' un atto dovuto, stiamo incontrando un po' tutti i giocatori - ha spiegato il direttore tecnico -. Non ipotizziamo la sua partenza: è un giocatore importantissimo. Lui come gli altri deve conoscere la nuova proprietà".

Suso non si muove. Dopo le parole di lunedì nel corso della presentazione di Paolo Maldini ("Suso-Roma? Non c'è niente, non sono arrivate offerte. Niente adesso ci fa pensare che possa andarsene"), Leonardo allontana nuovamente le voci di un addio dello spagnolo e gela le speranze della Roma. "Non si è parlato di offerte, si è parlato di quello che esiste" ha spiegato il dirigente brasiliano. L'interesse della Roma  è reale, Monchi non è intenzionato a mollare la presa e proverà fino all'ultimo a regalare a Di Francesco l'esterno spagnolo che viene valutato almeno 40 milioni dopo che è scaduta la clausola rescissoria di 38. Dal canto suo Suso auspica il rinnovo del contratto che scade nel 2022 con aumento dell'ingaggio. Il calciatore, prima, e il suo agente, poi, hanno ladciato Casa Milan senza rilasciare dichiarazioni.

TAGS:
Mercato
Milan
Suso
Leonardo
Roma

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X