Lazio, Mihajlovic in tribuna all'Olimpico

A Roma sugli spalti ad assistere al match con l'Inter il serbo, Pippo Inzaghi e De Biasi. Tare: "L'anno prossimo ci saranno cambiamenti"

Foto Premium Sport

In un Olimpico non proprio esaurito, anzi, ad assistere a Lazio-Inter sono spuntate facce molto note. La più cercata da fotografi e telecamere è quella di Sinisa Mihajlovic: basco calato sulla testa, accompagnato dai figli, il serbo ex allenatore del Milan è da tempo considerato uno dei possibili nomi per la panchina della Lazio per la prossima stagione. Ma anche altri allenatori hanno fatto capolino sulle tribune dello stadio romano. Pippo Inzaghi, ad esempio. Ma anche Gianni De Biasi, attuale ct dell'Albania, altro nome accostato ai biancocelesti.

Suggestioni, ovvio. La presenza di questi tecnici probabilmente è stata semplicemente una coincidenza: come ha spiegato Igli Tare prima del match ai microfoni di Premium Sport, infatti, "ogni decisione verrà rimandata al finale di stagione". Non è detto, quindi, che ci sarà un cambio in panchina, come non è nemmeno detto che Inzaghi resti. Tare, infatti, ha lasciato aperto tutte le porte, prospettando cambiamenti radicali a livello di uomini.

"Con Inzaghi abbiamo parlato all'inizio, e siamo stati chiari - ha spiegato Tare - : non vogliamo mettergli pressione, ma vogliamo dargli la possibilità di fare questo miniciclo e quindi prendere una decisione sulla sua permanenza. Di sicuro i risultati potrebbero spingerci a prendere una decisione, ma sicuramente a fine stagione ci saranno dei cambiamenti: la Lazio dell'anno prossimo sarà una Lazio differente. Ma non vedo difficoltà. Abbiamo parlato chiaro con tutta la squadra, per quanto riguarda il futuro: chiunque non si senta valorizzato da questa squadra avrà la possibilità di cambiare".

Infine una battuta su Candreva e Biglia, pezzi pregiati del mercato biancoceleste: "Non sono bravo a fare valutazioni: sono giocatori pregiati, che hanno un valore importante. Prenderemo in considerazione qualsiasi situazione, per il bene della Lazio. Anche in entrata, il nome della Lazio attira ancora".

TAGS:
Lazio
Mihajlovic
Inzaghi
Tare