Juve, accordo con lo Sporting: Sturaro in prestito secco

Il centrocampista è sbarcato a Lisbona dopo essere stato convinto da Cristiano Ronaldo

Juve, accordo con lo Sporting: Sturaro in prestito secco

Stefano Sturaro sta per diventare un nuovo giocatore dello Sporting Lisbona. Il centrocampista della Juve è sbarcato in Portogallo per sottoporsi alle visite mediche e firmare il contratto che lo legherà ai "Leoni" per la prossima stagione. Sturaro arriva con la formula del prestito secco a circa 2 milioni di euro, dopo che la chiusura del mercato inglese gli aveva definitivamente negato l'opzione Watford.

Il giocatore, cercato anche da alcuni club di Serie A, non ha rilasciato dichiarazioni, limitandosi a rispondere con un "sì" a chi gli ha chiesto se fosse felice di vivere quest'esperienza in Portogallo e se avesse parlato dello Sporting con Cristiano Ronaldo, che nella squadra biancoverde cominciò a giocare a livello professionistico. Il suo agente Stefano Volpi ha invece confermato che la formula del trasferimento di Sturaro sarà "il prestito secco" e che "sicuramente le parole di Ronaldo sullo Sporting e il calcio portoghese sono state determinanti" per la decisione del suo assistito. Allo Sporting l'ormai ex juventino troverà l'altro italiano Viviano, portiere arrivato dalla Sampdoria.

L'altro nome che potrebbe essere in partenza in quel reparto è quello di Claudio Marchisio. Su di lui avrebbero chiesto informazioni Monaco e Nizza, anche se il "Principino" avrebbe già scelto di restare a Torino per giocarsi le, forse poche, chance di ritagliarsi uno spazio in questa stagione.

Juve, accordo con lo Sporting: Sturaro in prestito secco
TAGS:
Sturaro
Juventus
Sporting Lisbona
Prestito

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X