TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

Il Liverpool chiude al Barça: "Non consideriamo offerte per Coutinho"

Ma il brasiliano ha chiesto la cessione

Il Liverpool chiude al Barça: "Non consideriamo offerte per Coutinho"

Un'altra porta in faccia per il Barcellona. Dopo il comunicato del Borussia Dortmund che ha stoppato la trattativa per Dembélé (ancora irrintracciabile), ecco che il Liverpool mette la parola fine sulla trattativa per Coutinho. Con un comunicato ufficiale i Reds hanno spiegato che non verrà ceduto: "Non verranno prese in considerazione offerte per Coutinho, che rimarrà al Liverpool". Ma il brasiliano non ci sta: ha chiesto la cessione.

NON È FINITA: COUTINHO CHIEDE LA CESSIONE

Nonostante il comunicato di questa mattina in cui il Liverpool chiudeva a un possibile trasferimento, sembra tutto fuorché deciso il futuro di Philippe Coutinho. Secondo quanto riporta Sky Sports il trequartista brasiliano avrebbe infatti chiesto ufficialmente la cessione ai Reds con l'intento di approdare al Barcellona per prendere il posto di Neymar, finito al Psg. Per la prima volta l'ex giocatore dell'Inter esce così allo scoperto manifestando l'intenzione di andar via. Il Barcellona per portare Coutinho in Spagna è disposto a presentare un'offerta da oltre 100 milioni di euro.

Il Liverpool ha in un primo momento negato informalmente la circostanza, salvo poi confermarla. L'unica certezza è un altro comunicato diramato dai Reds: Coutinho non è stato convocato per il debutto in Premier di sabato ed è in dubbio per la sfida del playoff di Champions di martedì con l'Hoffenheim (diretta su Canale 5 e in streaming sul nostro sito). La motivazione ufficiale è "un dolore alla schiena".

IL COMUNICATO DEL LIVERPOOL

"Desideriamo fare chiarezza per quanto riguarda la nostra posizione su un possibile trasferimento di Philippe Coutinho. La posizione definitiva del Club è che nessuna offerta per Coutinho sarà considerata. Il giocatore rimarrà un membro del Liverpool Football Club quando la finestra estiva si chiuderà".

LE ALTERNATIVE, ASPETTANDO DEMBÉLÉ

Non riesce a piazzare il colpo del dopo Neymar, il Barcellona. Nonostante una disponibilità economica davvero grande grazie ai 222 milioni arrivati dal Psg il club blaugrana non è riuscito a convincere il Liverpool per Coutinho, quindi. Il brasiliano era l'obiettivo numero uno di Valverde. Niente da fare, il muro rosso non è stato scalfito, Cou continuerà a giocare agli ordini di Klopp a meno di clamorosi ribaltoni. Il tecnico tedesco aveva ribadito: "Non abbiamo necessità di cedere".

In ballo anche l'affare Dembélé: non solo è sparito, non presentandosi più al campo di allenamento del Dortmund. Ma il Borussia ha comunicato ufficialmente che non ci sono offerte buone da parte del Barcellona. Un altro ostacolo, secondo i media spagnoli però aggirabile. Perché il giocatore ha già deciso: vuole il Barcellona. Sta solo aspettando l'ok per volare in Catalogna. 100 milioni, però, secondo i tedeschi possono non bastare. Non sono bastati nemmeno per Coutinho.

Le piste per ora più percorribili - mentre Deulofeu giocherà titolare al posto di Neymar in questo inizio di stagione - sono quelle legate ai due centrocampisti Paulinho e Seri. Il brasiliano gioca nel Guangzhou, l'ivoriano nel Nizza. Entrambi hanno valutazioni tra i 30 e i 40 milioni. Secondo il Mundo Deportivo l'ultimo nome spuntato è quello di Eriksen del Tottenham, ma il danese difficilmente verrà ceduto: in casa Spurs è bufera, soprattutto dopo l'intervista del terzino Rose. Ha dichiarato che tutti sono delusi dalle cessioni e dal mancato acquisto di rinforzi. Far partire uno degli uomini squadra sarebbe davvero un problema a Londra.

TAGS:
Coutinho
Barcellona

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X