TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

Il colosso Tencent spenderà circa 9 miliardi di dollari

Anche Clash Royale e Clash of Clans diventano cinesi

Il colosso possiede anche League of Legends

di LUCA FORTE

Anche Clash Royale e Clash of Clans diventano cinesi

Non è solo il calcio a suscitare interesse tra le grandi società cinesi. Oltre a Milan e Inter, anche i videogiochi hanno grande appeal tra i colossi della finanza orientali.

Apprendiamo oggi che Tencent, la terza società su internet più grande al mondo dopo Google e Amazon, ha appena annunciato di aver concluso una trattativa con SoftBank per rilevare il 51% di SuperCell in suo possesso. L'operazione da poco meno di 9 miliardi di dollari consentirà al colosso cinese di mettere nel suo portfolio hit come Clash of Clans e Clash Royale, ovvero due dei giochi che stanno generando più profitti in questo momento in tutta l'industria dei videogiochi.

Solo nel 2013 quella stessa quota societaria valeva 1,3 miliardi di dollari.

Tencent ha già operato nel settore dei videogiochi, dato che possiede Riot Games, ovvero la società che ha creato e gestisce League of Legends, e il 12% di Activision Blizzard, il publisher di Call of Duty e Hearthstone.

Nel frattempo, come se nulla fosse, SuperCell ha pubblicato un nuovo aggiornamento di Clash Royale che depotenzia tutti i Domatori di Cinghiali e i Cannoni.

Qui potrete trovare la lista delle novità.

TAGS:
SuperCell
Tencent
Clash Royale
Clash of Clans
Videogiochi
Gamerland