TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

AFP

Foto 2

AFP

Foto 3

AFP

Foto 4

AFP

Foto 5

AFP

Foto 6

AFP

Foto 7

AFP

Foto 8

AFP

Foto 9

AFP

    Il gesto di Lilesa per il popolo Oromo

    Il pugno nero di Tommie Smith a Città del Messico 1968. E ora le braccia incrociate, stile manette, alla Mourinho. Feysa Lilesa, etiope medaglia d'argento nella maratona, non potrà tornare in patria: quel gesto mostrato a tutto il mondo sul traguardo del Sambodromo gli costerà caro. "Se torno in patria mi uccidono. O mi mettono in galera". Perché le manette di Lilesa, ripetute e reiterate, avevano un forte, fortissimo, valore simbolico. Era uno gesto di protesta nei confronti del governo dell'Etiopia, colpevole di bersagliare la popolazione Omoro, un gruppo etnico che vive al confine con il Kenya: "Ci ammazzano, ci mettono in prigione. Le persone spariscono: molti membri della mia famiglia non ci sono più, compreso mio padre", ha spiegato Lilesa. Il gesto delle braccia a X è quello usato dalla popolazione Oromo nelle proteste contro le forze dell'ordine. Scontri violenti: secondo Amnesty International 67 persone sono state uccise in quella regione nell'ultimo periodo. "Non posso tornare in Etiopia", ha spiegato Lilesa. "Resto qui in Brasile e cercherò di ottenere un visto per volare in America". Arrivato come atleta dell'Etiopia, Lilesa passa È arrivato ai Giochi da etiope, li lascia da rifugiato. "Vogliamo la pace. I paesi occidentali appoggiano il governo, che ruba la terra e ammazza le persone. Siamo disperati, ripeterò il mio gesto all'infinito".

    >
    Vinales, ANSA

    Maverick vola ad Assen

    Lo spagnolo della Yamaha è il più veloce nel venerdì di libere

    Parigi, prove generali per i Giochi 2024

    Parigi, sfida Olimpica

    Prove generali per la candidatura ai Giochi 2024

    GP Azerbaigian: Vettel pensa a domenica

    Vettel pensa a domenica

    Fulmine Verstappen, ma Seb vola in ottica gara

    Nba, Draft 2017: Fultz ai 76ers, Ball ai Lakers e Tatum ai Celtics

    Draft, Fultz prima scelta

    Philadelphia chiama il classe '98

    Perez perde due ruote

    Perez perde due ruote

    Il messicano della Force India è andato a sbattere al castello

    Corriere dello Sport

    I giornali: 23 giugno

    Lo sport sui quotidiani italiani ed esteri

    Salah, Foto da Twitter

    Liverpool, ecco Salah

    L'egiziano ha firmato con i Reds

    Germania-Cile, Foto

    Sanchez nella storia

    E' il miglior marcatore di sempre del Cile

    Senna sfida Zarco ad Assen

    Senna sfida Zarco

    McLaren contro Yamaha ad Assen: chi ha vinto?

    La Panini celebra i protagonisti della stagione con figurine extra

    Figu per i protagonisti

    Celebrati Juve, le tre promosse in A, Dzeko e Totti

    Juve, visite mediche per Schick: le foto

    Juve, visite per Schick

    Toccata e fuga dell'attaccante al JMedical

    La Gazzetta dello Sport

    I giornali: 22 giugno

    Lo sport sui quotidiani italiani ed esteri