• Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Ufficio Stampa

Foto 2

Ufficio Stampa

Foto 3

Ufficio Stampa

Foto 4

Ufficio Stampa

Foto 5

Ufficio Stampa

Foto 6

Ufficio Stampa

Foto 7

Ufficio Stampa

Foto 8

Ufficio Stampa

Foto 9

Ufficio Stampa

Foto 10

Ufficio Stampa

Foto 11

Ufficio Stampa

Foto 12

Ufficio Stampa

Foto 13

Ufficio Stampa

Foto 14

Ufficio Stampa

Foto 15

Ufficio Stampa

    Sanchez al Manchester United, Mkhytarian all'Arsenal

    Siamo abituati alle dichiarazioni standard dei giocatori che approdano in una nuova squadra. "È un sogno essere qui", "Voglio vincere tanti trofei" (chi non vorrebbe?), "Darò tutto per questa squadra" (e meno male). Ma lunedì, quando finalmente si è concretizzato il grande scambio di mercato tra Arsenal e Manchester United, con Alexis Sanchez all'Old Trafford e Mkhitaryan che è passato ai Gunners, ecco che i due si sono cimentati nella più grande vetta delle dichiarazioni post-trasferimento. Il loro predecessore più illustre? Zlatan Ibrahimovic, che disse di tifare Inter fin da bambino quando vestì i colori nerazzurri, salvo poi dire che seguiva anche Milan e Juventus. Alexis Sanchez, che fino al mese scorso sembrava avere occhi e desideri solo per il Manchester City e per Guardiola, ha esagerato: "Sin da quando ero un ragazzino il mio sogno è sempre stato quello di giocare nel Manchester United. Non lo dico perché sono qui adesso. Da bambino ho sempre detto che avrei voluto giocare all'Old Trafford e una volta ne parlai anche con Sir Alex Ferguson". Allo stesso tempo, Henrikh Mkhitaryan ha rilasciato le sue prime parole da Gunners: "Sono davvero contento della conclusione di questo accordo, e sono felicissimo di essere qui. È un sogno che si realizza perché davvero ho sempre sognato di giocare per l'Arsenal. Adesso che sono qui, farò il massimo per fare la storia del club". Siamo proprio al top delle dichiarazioni da tipici nuovi arrivati.

    >
    Juve, tutti pazzi per Cristiano Ronaldo

    Juve, è il CR7 Day

    Entusiasmo a Torino per l'arrivo del portoghese

    La rassegna stampa sportiva del 16 luglio

    I giornali del 16 luglio

    Rassegna stampa dei quotidiani italiani e stranieri

    Mondiali 2018: anche Zagabria in festa

    Anche Zagabria in festa

    Niente lacrime per i tifosi della Croazia

    Francia Campione: ironia social e meme

    Francia-Croazia: ironia social

    Sul Web impazzano fotomontaggi e sfottò

    Il mondo celebra la Francia

    Il mondo celebra la Francia

    Il trionfo dei Bleus sulla stampa internazionale

    Macron tifoso scatenato, non basta l'entusiasmo di Kolinda

    Macron tifoso scatenato

    Con lui la numero uno croata Kolinda Grabar-Kitarovic

    Francia Campione del Mondo, festa a Parigi

    Parigi, scatta la festa

    Champs Elysee invasi dai tifosi

    Francia, AFP

    La festa della Francia

    L'esultanza in campo dei ragazzi di Deschamps

    Lloris, che papera in finale

    Lloris, che papera

    Prova il dribbling su Mandzukic, ma...