Formula E

Menu

Formula E: tra presente e futuro

Questo weekend in Uruguay ci aspetta una grande gara (appuntamento sabato in diretta con la gara alle ore 20 su Italia 2 e la replica alla 1 su Italia 1), mentre cresce l’attesa per l’E-Prix di Roma

di NICOLA VILLANI
Formula E: tra presente e futuro

Fino a domenica al Salone di Ginevra c’è ancora l’opportunità per gli appassionati di vedere le tante novità proposte dai brand impegnati in Formula E: dall’Audi Q6 e-tron, il primo modello elettrico della Casa degli anelli che in Messico ha finalmente trovato la vittoria, alla Jaguar I-Pace, che sarà la protagonista dell’I-PACE eTROPHY, un trofeo monomarca che correrà nei weekend del campionato 100% elettrico dalla prossima stagione. Ma ci sono proposte interessanti anche da chi arriverà in quella successiva, come Porsche, che ha presentato a sorpresa la Cross Turismo, un crossover elettrico che entrerà a far parte della famiglia della Mission E, 600 cavalli a emissioni zero con tanta tecnologia, fuori e dentro, una vera anticipazione dell’era digitale dell’auto.

Ma la vera regina del Salone elvetico è la “Gen2”: non perdetevi l’opportunità di vedere dal vivo la “batmobile”, la monoposto del futuro, protagonista delle prossime tre stagioni, a cominciare dalla quinta, quella della svolta. A poco più di una settimana dall’unveiling ufficiale, alla presenza del Presidente della FIA Jean Todt e, ovviamente, di Alejandro Agag, si parla tanto di questa nuova attesa protagonista, capace di performances molto interessanti che promettono bene e in grado di portare a termine un’intera gara, eliminando il cambio monoposto. La FIA ha però deciso di mantenere un elemento di strategia: il World Motor Sport Council, il Consiglio Mondiale del Motorsport, ha infatti stabilito che ai team sarà consentito di giocare con le diverse opzioni per quanto concerne la potenza del motore da utilizzare in gara. Si parla di due livelli di potenza che i piloti potranno utilizzare durante gli E-Prix.

Ciò che è già certo è che le nuove monoposto esprimeranno fino a 200 kiloWatt in corsa e 250 kW in qualifica, mentre si parla di circa 20-25 kW extra per il “power level” alto attivato, che dovrebbe consentire di abbassare mediamente di circa un secondo i tempi sul giro. Si è già ipotizzato che si potrebbe cominciare una gara nella modalità più bassa, poi passare a quella più alta quando necessario e poi magari terminarla con quella meno performante. Il pilota potrebbe gestire la gara con un bottone, o qualcosa del genere, in stile “push to pass”. Verranno effettuate delle simulazioni di gara in modalità alta durante i test già programmati per i Costruttori tra Marzo e Aprile. Poi simuleranno un intero E-Prix, probabilmente a Donington Park, con il nuovo format, tra Settembre o Ottobre, prima dell’inizio della Season 5, previsto per la prima o seconda settimana di Dicembre.

La formula dei nuovi E-Prix non premierà più il pilota autore del giro più veloce ma il punto extra verrà assegnato a quello che avrà guidato in modo più efficiente, in base ai nuovi parametri di gestione dell’energia.

Ma siccome lo spettacolo è fondamentale, l’obiettivo è quello di creare un nuovo format non troppo prevedibile. Il WMSC ha già confermato il programma dei weekend elettrici, che saranno ancora suddivisi in Prove Libere, Qualifiche ed E-Prix nella stessa giornata. Altri dettagli più precisi sulle modalità di potenza e altro verranno confermati a Giugno, dopo il prossimo meeting del Consiglio.

La curiosità cresce anche tra gli appassionati, che a Ginevra potranno ammirare la nuova monoposto di Nissan, con cui entrerà ufficialmente nella quinta stagione.

DS ha scelto invece di presentare al DS World di Parigi la sua nuova E-TENSE FE 19, con cui sarà al via come unico marchio francese tra i costruttori ufficiali FIA.

Audi, nel quartier generale di Neuburg, è invece già pronta per il primo test pre-stagionale della nuova e-tron FE05.

Insomma c’è un gran fermento per il futuro elettrico del Motorsport, senza dimenticare l’attuale stagione, una delle più combattute e imprevedibili della storia della Formula E. Il primo appuntamento è per questo weekend in Uruguay, a Punta del Este. Vi aspetto con Francesco Neri alle 15:55 per le Qualifiche e alle 19:40 per la Gara in diretta su Italia2. Per i più nottambuli c’è la replica alle 00:55 su Italia1.

E poi, mi raccomando, non mancate all’appuntamento del 14 Aprile con il primo storico appuntamento di Roma: tutti ci hanno provato, negli anni, ma nessuno era mai riuscito a portare lo spettacolo del Motorsport nella Capitale. La Formula E non la ferma più nessuno…

TAGS:
Formula e

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X