Formula E

Menu

Formula E, Monaco potrebbe tornare in calendario e con il tracciato intero

Il campionato delle monoposto elettriche punta al Medio Oriente per la stagione 2018-2019

La Formula E per la prima volta nella sua storia potrebbe corrersi sullo stesso identico tracciato della Formula 1. E non un tracciato qualunue. Si tratta di quello di Monaco-Montecarlo, che finora è stato usato dalle monoposto del campionato elettrico solo nella parte frontemare che dalla curva di Sainte Devote scende nella zona del porto e delle piscine per risalire sul rettilineo di partenza.

Formula E, Monaco potrebbe tornare in calendario e con il tracciato intero

Dalla stagione 2018-2019, invece, si potrebbe adottare il percorso completo che utlizzano i vari Vettel e Hamilton, anche grazie all'introduzione delle macchine più performanti e "resistenti" della Generation2, e rivedere in calendario la gara del Principato, con cui c'è già un accordo di massima. Sicure di esserci sono Hong Kong, Marrakech, Mexico City, Parigi, Roma (quest'anno prevista per il 14 aprile sulla pista dell'Eur), Berlino, Zurigo e New York. Possibile il nuovo ingresso di Doha e di Riyadh. "Stiamo verificando cinque diverse località in Medio Oriente - ha ammesso il grande capo della FE, Alejandro Agag ad Autosport - . Presenteremo il calendario a giugno anche se avremmo voluto farlo prima". Si fanno anche i nomi di Beirut e Cairo, oltre alla più volte posticipata San Paolo, Birmingham e un tappa cinese.

TAGS:
Formula E
Calendario
Monaco
Agag

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X