Marchionne insiste: "Se la F1 diventa spettacolo, noi usciamo"

Il presidente della Ferrari agli azionisti: "Noi e la Mercedes siamo per lo sviluppo tecnologico. Liberty Media lo sa"

Marchionne insiste: "Se la F1 diventa spettacolo, noi usciamo"

"C'è chi vuole considerare la Formula 1 più uno spettacolo che uno sport. Se andiamo in questa direzione noi usciamo". Lo ha ribadito, Sergio Marchionne, presidente e ad della Ferrari, rispondendo a un azionista sulla possibilità che la casa di Maranello esca dal circus. "E' molto prematuro ancora”.

E aggiunge. "Abbiamo avuto una proposta da Liberty Media dieci giorni fa, aspettiamo di vedere i dettagli, poi faremo la scelta giusta per la Ferrari", ha aggiunto. Marchionne sottolinea che "ci sono quelli che vogliono più spettacolo. Aziende come la nostra, e come la Merdedes, hanno tutto l'interesse a mantenere un alto livello di sviluppo tecnologico. E' importante che si prosegua su questa linea, capisco la preoccupazione aziendale: c'è chi vuole considerare la F1 più uno spettacolo che uno sport, ma se andiamo in questa direzione noi usciamo". E a proposito di Francesco Cigarini, il meccanico coinvolto nell'incidente con la Rossa di Raikkonen, Marchionne ha detto: "Sta bene e siamo in contatto con la scuderia. Sono cose che non dovrebbero succedere, ma purtroppo succedono. È tornato a casa e avrà un piano di recupero totale".

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X