Ferrari, Vettel: "A Sepang ho sbagliato, ma non mi sento diverso"

Il tedesco della Rossa giustifica l'errore in Malesia: "Al via sono sempre stato aggressivo". Raikkonen: "A Suzuka per vincere"

Ferrari, Vettel: "A Sepang ho sbagliato, ma non mi sento diverso"

Una stagione da riscattare dopo un Gran Premio da dimenticare. La Ferrari si presenta a Suzuka con l'obiettivo di centrare la prima vittoria stagionale nel GP del Giappone, ma togliersi di dosso le scorie della Malesia, nonostante la fiducia di Vettel e Raikkonen, non sarà facile. "A Sepang ho sbagliato - dice Vettel -, ma in tutta la mia carriera al via sono sempre stato aggressivo". "Non molliamo - aggiungere Raikkonen -, vogliamo vincere".

Il sorriso, Sebastian Vettel, lo ha perso da un po'. Ma, nonostante la penalizzazione che lo vedrà comunque retrocesso di tre posizioni in griglia, il ferrarista non intende arrendersi. Anche perché, sebbene non ci sia niente da dimostrare dopo quattro Mondiali vinti, la voglia di riscatto è enorme: "La Malesia ormai è alle spalle - dice Vettel -, a Sepang ho sbagliato ma non mi sento diverso dal solito. Al via, in tutta la mia carriera, sono sempre stato aggressivo".

"Stiamo facendo un grande lavoro di squadra - aggiunge Seb -, in Malesia avevamo pezzi nuovi e qui testeremo altre cose. Spingiamo sempre al massimo, lavoriamo davvero molto. Leader del team? Non guardo la classifica per sapere se sono davanti o dietro a Kimi".

Un Raikkonen che si presenta in Giappone con un un pizzico di rammarico, una sorsata di autocritica ma anche uno scatto d'orgoglio: "Siamo qui per vincere, qualsiasi risultato inferiore alla vittoria non è quello per cui siamo venuti qui – ha spiegato il driver Ferrari – sicuramente il secondo posto è meglio del terzo ma per noi non c’è tanta differenza".

"È un po' difficile essere soddisfatti della posizione attuale, avremmo voluto essere in una posizione migliore ma al momento abbiamo questo in mano – ha continuato – le posizioni che abbiamo occupato recentemente non sono quelle che vogliamo in Ferrari ma dobbiamo fare del nostro meglio e guardare avanti. Non abbiamo nessuna intenzione di mollare".

Con cinque gran premi ancora da correre Raikkonen inizia già a pensare alla prossima stagione: “Ora ci manca velocità, è molto semplice ma stiamo lavorando sodo, sappiamo che tutto quello che facciamo quest’anno ci aiuta per il futuro – ha concluso – capiremo cosa avremo a disposizione quando avremo anche le macchine 2017 e le potremo provare nei test invernali”.

TAGS:
Motori
Raikkonen
Ferrari
Formula 1
Giappone
Kimi
F1
Suzuka
Malesia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X