Ferrari, Arrivabene punge Vettel: "Dovevamo mettere in mezzo Hamilton in partenza"

"Bottas? Noi assumiamo piloti, non maggiordomi. Difficile difendere su due avversari. Comunque guardiamo avanti e non molliamo di un centimetro"

Ferrari, Arrivabene punge Vettel: "Dovevamo mettere in mezzo Hamilton in partenza"

Alla fine del Gp di Monza, Maurizio Arrivabene mastica amaro e punge Vettel. "Sebastian si è allargato ed è stato sorpreso da Hamilton - ha spiegato -. Se sei in gara con due macchine, probabilmente chiudendo noi a sandwich Hamilton avremmo potuto fare una strategia diversa". Poi una battuta sulle strategie Mercedes: "Bottas? Noi assumiamo piloti, non maggiordomi. Ci siamo ritrovati con Kimi che ha fatto una gara molto bella, ma era difficile difendere su due avversari".

"Io onestamente la partenza di oggi non l'ho vista come l'ha vista chi pensava a far passare Vettel - ha continuato il team principal della Rossa -. Troppo pericoloso dare un ordine di scuderia in partenza".

Poi ancora sul comportamento di Bottas in pista: "Il blistering di Raikkonen? Vi confermo che senza Bottas non sarebbe stato uguale. Qualsiasi ingegnere può confermarlo". Persa la battaglia di Monza, però per la Ferrari la "guerra" non è ancora finita. Anzi. "La macchina non è inferiore alla Mercedes - ha spiegato Arrivabene -. Mancano sette gare, restiamo calmi. I conti si fanno in casa propria. Parleremo e miglioreremo tutti". "Grazie a tutti, a Monza c'è stato un pubblico meraviglioso", ha aggiunto.

Infine di nuovo sugli ordini di scuderia: "Avremmo dovuto rispondere alla Mercedes allo stesso modo? Oggi sarebbe stato impossibile... Eventualmente lo si dà nel corso della gara. Ci siamo trovati con Raikkonen da solo a difendersi contro due avversari e non è stato facile".

TAGS:
F1
Ferrari
Arrivabene
Wolf

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X