F1, Vettel sceglie le ombrelline: "Non aboliamole..."

Al tedesco non è piaciuto l'epserimento del Gp di Monaco, dove hanno esordito i grid-guys

Vettel, Foto Afp

"Guai a chi tocca le ombrelline". Parola di Vettel, a cui l'esperimento dei grid-guys nel Gp di Montecarlo non è proprio andato giù. "Ci sono tradizioni che dovrebbero andare avanti come quella delle grid girls - ha detto alla Bild -. Preferisco una bella ragazza davanti alla mia auto prima della partenza". "Le ragazze si divertono, fanno volentieri il loro lavoro, nessuno le obbliga - ha agigunto -. Non è un discorso sessista".

Meglio le ombrelline, dunque, per Vettel, che alla Bild ha parlato anche di altro. A partire dall'assenza di una gara tedesca nel circuito: "Trovo molto triste che il nostro Paese abbia perso la gara di casa, queste cose non dovrebbero succedere". Poi una bacchettata alle nuove regole: "Da tifoso amo ancora la Formula 1 ma mi rendo conto che la gente a casa ha difficoltà a seguire una disciplina sempre più complicata, fatta di regole incomprensibili ai più".

Ma come riavvicinare i fan alla F1? Vettel una ricetta ce l'ha: "Bisogna abbassare i prezzi dei biglietti. Un padre di famiglia non può permettersi di portare moglie e figli ai GP". Infine una sviolinata alla Ferrari e al compagno di scuderia: "Nessuna scuderia vanta un rapporto coi propri tifosi così stretto come la Ferrari. Se non fossi un pilota, tiferei senza dubbio Kimi Raikkonen. È un campione, un fuoriclasse, anche se è poco appariscente e silenzioso".

TAGS:
F1
Ferrari
Vettel
Ombrelline

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X