F1, Verstappen all'attacco: "Non cambio stile di guida"

Il pilota della Red Bull si difende dopo le accuse della Ferrari: "Nessuna battaglia intensa con Raikkonen, ora penso a Monza". Rosberg: "Per me ogni GP è una finale"

Verstappen, Foto LaPresse

"Il mio compito è attaccare, non ho motivo per cambiare lo stile di guida". Max Verstappen si difende come può dalle critiche piovutegli addosso dopo la manovra che a Spa ha innescato l'incidente con le due Ferrari. "Da certe situazioni abbiamo tutti da imparare", aggiunge il pilota Red Bull. Ben più concentrati sul Gp d'Italia i due piloti Mercedes, Hamilton e Rosberg: "E' impossibile non amare il circuito di Monza".

"Raikkonen dice che è stata una battaglia troppo intensa? Non penso proprio, io stavo facendo la mia gara - risponde senza peli sulla lingua il giovane Vestrappen -. Quando sei in macchina è molto difficile rendersi conto perfettamente della situazione. I piloti dicono che dovrei cambiare stile? Anche chi ha molta esperienza può imparare de certi episodi".

Il diciannovenne olandese sposta poi il focus sul prossimo Gp d'Italia, nel quale si sono già immersi i due piloti Mercedes: "Salire in cima al podio sarebbe fantastico, non vedo l'ora di correre - dichiara Lewis Hamilton, vincitore delle ultime due edizioni -. Il terzo posto di Spa? Un risultato fantastico perché partivo ultimo ed era fondamentale limitare i danni".

Il leader della classifica iridata mantiene nove punti di vantaggio sul compagno Nico Rosberg: "Per me tutte le gare sono come una finale di coppa. L'atmosfera di Monza? Spettacolare, ogni singolo momento - conclude -, a prescindere da chi vince".

TAGS:
Motori
F1
Monza
Verstappen
Red bull
Ferrari
Raikkonen
Rosberg
Motogp
GP

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X