TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

F1 Ungheria, Ricciardo vola nelle Libere 1

Raikkonen e Hamilton alle sue spalle, difficoltà per Vettel

di DANIELE PEZZINI

Ricciardo, LaPresse

Daniel Ricciardo sorprende tutti e centra il miglior tempo nelle prime libere del GP d'Ungheria. L'australiano chiude in 1'18''486, rifilando oltre due decimi alla Ferrari di Kimi Raikkonen, autore di un buon giro nel finale di sessione. Terza e quarta la Mercedes di Hamilton (+ 0''372) e l'altra Red Bull di Verstappen (+ 0''676), mentre ha oltre un secondo di ritardo Sebastian Vettel (6° dietro a Bottas), alle prese con parecchi problemi sulla sua vettura.

È una Red Bull in grande spolvero quella che si presenta all'Hungaroring. Daniel Ricciardo si era detto molto ottimista per il weekend di Budapest e i tempi in pista della sua vettura confermano le sensazioni positive. Grande prestazione sul giro secco e ottimi tempi anche in fase di simulazione passo gara, praticamente identici a quelli di Lewis Hamilton.

A tenere testa all'australiano, al momento, c'è la Ferrari di Kimi Raikkonen (+ 0''234), esperto del circuito ungherese (sette podi qui per lui in carriera) e apparso decisamente più a suo agio sulla SF70H rispetto al compagno di team Sebastian Vettel. Il leader mondiale ha accusato molto sovrasterzo e parecchi problemi nel mandare in temperatura le gomme posteriori, scivolando fino al sesto posto a + 1''077 da Daniel. L'unica buona notizia della mattinata di Seb è che, con qualche aggiustamento, il margine di miglioramento è evidentemente altissimo.

Quarto crono, a sandwich tra le due Mercedes, per Max Verstappen, con Hamilton e Bottas apparsi un po' sorpresi dall'eccezionale spunto delle Red Bull, anche se la W08 ha poi dimostrato grande confidenza sul passo.

Nella top 10, alle spalle di Vettel, ci sono le McLaren di Alonso e Vandoorne e le Renault di Hulkenberg e Palmer, che spingono lontano Force India e Toro Rosso.

Mattinata da dimenticare per Antonio Giovinazzi, che finisce a muro con la sua Haas dopo poco più di mezz'ora, rompendo la sospensione anteriore sinistra e compromettendo la seconda delle sette sessioni di prove libere che la scuderia americana gli ha concesso in questa stagione.

TAGS:
Formula 1
Ungheria
Hungaroring
Libere

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X