F1, test Pirelli a Le Castellet: acuto di Vettel

Nel secondo giorno di prove organizzate per sperimentare le gomme da bagnato estremo, il ferrarista fa il miglior tempo davanti a Kvyat

L'acuto di Sebastian Vettel. Il tedesco della Ferrari chiude col miglior tempo la seconda e ultima giornata di test a Le Castellet, nel sud della Francia, prime prove stagionali di F1 organizzate dalla Pirelli per provare le nuove gomme da bagnato estremo. Sul circuito Paul Ricard, abbondantemente bagnato da autobotti e getti d'acqua, il pilota della Rossa ferma il cronometro sull'1'06"750, beffando la Red Bull di Kvyat e la McLaren di Vandoorne.

Dopo la prestazione in ombra firmata da Raikkonen, la Ferrari fa la voce grossa grazie a Vettel, che realizza il miglior tempo della due giorni di test sul tracciato bagnato artificialmente per testare le nuove gomme "full wet". Il guizzo del tedesco, che conclude con ben 134 giri, arriva nel nono e ultimo run, con le gomme intermedie: dietro di lui, ad appena 83 millesimi, la Red Bull di Daniil Kvyat (anche lui con le intermedie), mentre l'altro pilota impegnato, Stoffel Vandoorne su McLaren, chiude ad oltre un secondo (1'07"758). "Girare è sempre divertente e utile, anche se si tratta solo di un test per sperimentare gomme da bagnato - afferma Vettel, al ritorno sulla sua monoposto (2015) dopo la lunga pausa invernale -. C'è tempo prima dell'inizio del Mondiale, nelle prossime settimane andrò a Maranello a definire le ultime cose, ad esercitarmi col simulatore e a migliorare la forma fisica dopo i pasti delle festività. La richiesta del presidente Marchionne di vincere subito in Australia? Non c'è neppure bisogno che ce lo chieda - conclude il tedesco -. Siamo ambiziosi e tutta la squadra lavora per ridurre il gap che ci divide dalla Mercedes".

I TEMPI UFFICIALI DELLA "DUE GIORNI"

 Vettel

 (Ferrari)

 1.06″750

 (134 giri)

 Kvyat

 (Red Bull)

 1.06″833

 (113)

 Vandoorne

 (McLaren)

 1.07″758

 (87 + 127)

 Ricciardo

 (Red Bull)

 1.08″713

 (99)

 Raikkonen

 (Ferrari)

 1.09″637

 (99)

TAGS:
F1
Pirelli
Le Castellet
Ferrari
Vettel
Red Bull
Kvyat
McLaren