F1, test Le Castellet: Ricciardo dà un secondo alla Ferrari

L'australiano della Red Bull è il più veloce con le Pirelli da bagnato estremo. Anche Vandoorne meglio di Raikkonen

Nessun allarme, ma una semplice constatazione: nei primi test stagionali di F1, sul circuito Paul Ricard di Le Castellet, la Ferrari di Kimi Raikkonen accusa un ritardo di quasi un secondo da Daniel Ricciardo su Red Bull. Questo il verdetto della prima giornata di prove in Francia con in pista i tre piloti chiamati a testare le nuove Pirelli da bagnato estremo. Anche Vandoorne su McLaren fa un giro migliore del finlandese.

Su un circuito bagnato artificialmente e in versione ridotta (vecchia configurazione da 3,8 km invece di quella attuale da 5,8), Ricciardo prende confidenza con le nuove gomme full-wet e a fine giornata chiude davanti agli altri due piloti impegnati con il tempo di 1'08"713. Alle sue spalle c'è Vandoorne, più lento di 0"418 e vittima di un problema tecnico che l'ha costretto a fermarsi dopo 88 giri. Ricciardo e Raikkonen hanno girato per 99 giri con stint da 10 giri, ma il tempo del finlandese della Ferrari è il più alto di tutti. 1'09"637, queste le cifre con cui si apre il 2016 della Ferrari. Raikkonen prende 0"924 da Ricciardo e cinque decimi da Vandoorne: è il più lento dei tre piloti impegnati, ma i test di Le Castellet (che la Fia monitora con attenzione per evitare che le tre scuderie coinvolte si avvantaggino rispetto a quelle non impegnate) sono poco indicativi. Martedì sarà il momento dell'esordio stagionale di Sebastian Vettel, per la McLaren ci sarà ancora Vandoorne mentre la Red Bull si affiderà a Kvyat.

TAGS:
F1
Pirelli
Ferrari
Raikkonen
Red Bull
Le Castellet