F1 Stati Uniti: Hamilton ancora in pole, Vettel al suo fianco

Bottas e Ricciardo in seconda fila, solamente 5ª l'altra Ferrari di Raikkonen

di DANIELE PEZZINI

Lewis Hamilton si conferma imprendibile sul circuito di Austin e centra la sua undicesima pole position stagionale nel GP degli Stati Uniti, con un mostruoso 1'33''108. Per il pilota Mercedes è la prima fila numero 117 in carriera, record assoluto. Al suo fianco, deciso a rinviare la festa mondiale, scatterà Sebastian Vettel, autore di un giro strepitoso all'ultimo assalto. In seconda fila Bottas e Ricciardo, 5° Kimi Raikkonen.

Un altro dominio assoluto in qualifica, un'altra pole position, la 72esima in carriera. Hamilton fulmina tutti ancora una volta, centrando l'ennesima partenza dalla casella numero 1 e togliendosi la soddisfazione di staccare Michael Schumacher per numero di prime file conquistate in carriera. Prima di questo weekend, infatti, i due erano appaiati a quota 116. Al di là dei record, comunque, il britannico dimostra di non voler lasciare nulla al caso, nonostante i 59 punti di vantaggio in classifica mondiale su Sebastian Vettel e un titolo che appare ormai solamente una formalità.

Per vincerlo già domenica in gara gli servirà guadagnare 16 punti sul tedesco della Ferrari, cosa che, al momento, appare piuttosto complicata. Seb ha infatti confermato di non voler mollare fino a che i numeri non lo condanneranno e il giro strepitoso con cui si è conquistato di forza la prima fila all'ultimo assalto del Q3 è lì a dimostrarlo. La speranza per tutti i tifosi, quantomeno, è quella di rivedere un duello in gara che manca ormai da troppo tempo.

Chi ancora una volta ha fallito nel proprio compito sono stati i due "scudieri" di Lewis e Seb: Valtteri Bottas non è riuscito a mettere la sua W08 in prima fila al fianco del compagno come era assolutamente nelle corde della monoposto, mentre Kimi Raikkonen (nel giorno del decimo anniversario del suo titolo iridato) non ce l'ha fatta a tenersi dietro il connazionale, scivolando addirittura alle spalle di un Daniel Ricciardo che era apparso tutt'altro che in forma in questo weekend texano. A dirla tutta il tempo di Kimi e Daniel è stato esattamente lo stesso (al millesimo), ma avendolo ottenuto dopo, il finlandese ha perso la posizione.

Deludente la qualifica di Max Verstappen, che ha chiuso solamente col sesto tempo dopo una serie di sbavature e che perderà altre 15 posizioni in griglia di partenza dopo la sostituzione della power unit sulla sua Red Bull. Possono sorridere per la top 10 le Force India di Ocon e Perez (rispettivamente 7° e 10°), la Renault di Sainz (che bagna il suo debutto con la scuderia francese con un bell'8° tempo) e la McLaren di Alonso, 10°.

F1 Stati Uniti: Hamilton ancora in pole, Vettel al suo fianco

TAGS:
Formula 1
Austin
Stati Uniti
Qualifiche

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X