F1, pronto il rinnovo per il GP di Monza: venerdì la firma

Appuntamento venerdì in autodromo tra Ecclestone, Sticchi Damiani e Capelli

Ecclestone e Renzi, Foto LaPresse

Dopo le parole, i fatti. Il rinnovo per il Gran Premio di Monza con Bernie Ecclestone verrà siglato venerdì all'autodromo alla presenza del patron del circus della Formula 1, del presidente dell'Aci Angelo Sticchi Damiani e del numero uno dell'Automobile club di Milano Ivan Capelli. Dopo un lungo lavoro diplomatico e di ricerca di fondi che ha coinvolto anche la Regione Lombardia, l'accordo raggiunto dalle parti è per i prossimi tre anni.

"Abbiamo lavorato duro, un gioco di squadra importante ci ha portato a definire il rinnovo con Ecclestone", ha dichiarato Sticchi Damiani, che poi ha parlato anche di cifre. "L'investimento richiesto è di 17 milioni di dollari in più rispetto al contratto in essere - ha spiegato -. Non avremmo potuto farcela da soli". "Siamo stati autorizzati dal Parlamento ad utilizzare ogni nostra risorsa disponibile, ma non era abbastanza - ha precisato -. Il presidente del Consiglio Renzi ha dato la svolta lo scorso anno incontrando Ecclestone ma, senza l'apporto della Regione Lombardia, oggi faremmo discorsi diversi". "Anche Ecclestone - ha aggiunto - ha avuto pazienza, segno che Monza è importante pure per lui".

L'addio al GP di Monza, dunque. è scongiurato. Venerdì verrà messo tutto nero su bianco, per buona pace dei tifosi della Ferrari e della storia della F1. Sul circuito brianzolo, infatti, si corre ininterrottamente, salvo alcune eccezioni, dal 1922.

TAGS:
F1
Monza
Rinnovo
Ecclestone

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X