F1, numeri e record del trionfo di Hamilton

Quarto titolo nell'anno del sorpasso a Schumi per numero di pole, il tedesco però resta inarrivabile...

di DANIELE PEZZINI

Hamilton, AFP

Quarto titolo mondiale per Hamilton, quarto titolo costruttori consecutivo per la Mercedes, a riprova di un dominio totale della scuderia di Brackley da quando sono stati introdotti i V6 turbo-ibridi nel 2014. Sebastian Vettel e la Ferrari sono sembrati a lungo in grado di interrompere il regno anglo-tedesco, ma poi si sono persi sul più bello, spianando la strada a Lewis in una stagione comunque storica per lui.

Hamilton è diventato il terzo pilota nella storia della Formula 1 a conquistare quattro campionati mondiali, raggiungendo Alain Prost e, ironia della sorte, proprio Sebastian Vettel. Il britannico, nel 2017, ha anche consolidato il secondo posto nella classifica all-time per numero di GP vinti in carriera, a quota 62. Michael Schumacher resta inarrivabile sia per titoli conquistati (7), sia per GP vinti (91), ma nella sua eccezionale annata Lewis è riuscito a togliersi la soddisfazione di sottrarre al leggendario pilota tedesco lo scettro di miglior poleman di tutti i tempi: sono 72 (per ora) le pole position centrate da Hamilton, contro le 68 di Schumi. Migliorato anche il record assoluto di partenze in prima fila: 117 quelle centrate dal britannico, contro le 116 di Michael.

La carriera del britannico in F1 comincia nel 2007 a bordo di una McLaren, con un titolo sfiorato (e in parte regalato a Raikkonen) già nella stagione da rookie. Il primo trionfo, in ogni caso, si fa attendere solo un anno: nel 2008 Lewis diventa il più giovane campione del mondo della storia (record poi migliorato da Vettel), ai danni della Ferrari di Felipe Massa. Nell’epoca del dominio Red Bull e dei 4 titoli consecutivi di Seb, Hamilton è costretto a giocare un po’ la parte della comparsa, prima di tornare sul tetto del mondo nel 2014 e nel 2015, quando la Mercedes gli mette a disposizione una vettura praticamente inavvicinabile per chiunque. Un titolo perso per 5 punti a favore di Rosberg nel 2016 e infine il ritorno al tripudio.

ANNOSCUDERIAGAREVITTORIEPOLE POSITIONPODIGIRI VELOCIRISULTATO MONDIALE
2007McLaren1746122
2008McLaren1857101
2009McLaren172450
2010McLaren193195
2011McLaren193163
2012McLaren204771
2013Mercedes191551
2014Mercedes19117167
2015Mercedes191011178
2016Mercedes211012173
2017Mercedes18911127
TOTALE206627211638

Per almeno tre quarti di stagione, il 2017 della Formula 1 è sembrato poter regalare emozioni fino alla fine a tutti gli appassionati e gioie da tempo dimenticate ai tifosi della Ferrari: le vittorie di Vettel a Melbourne, Sakhir e Montecarlo, quelle di Hamilton a Shanghai, Barcellona e Montreal avevano dato l’immagine di un mondiale combattutissimo. Poi, dopo la pausa estiva, l’incredibile break di Lewis: Spa, Monza (nel weekend del sorpasso su Schumi a quota 69 pole position e su Vettel in classifica) e Singapore, nel giorno più nero per la Rossa. Da lì in poi la Ferrari è entrata in un vortice di errori e sfortune su cui Hamilton ha praticamente banchettato.

F1, numeri e record del trionfo di Hamilton

TAGS:
Formula 1
Hamilton
Record
Mondiale
2017

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X